Caserta

Diana: “Il centrodestra casertano una grande ammucchiata”

Gennaro DianaCASERTA. “La ‘grande ammucchiata’ di centrodestra a Caserta non è altro che la riproposizione di quel teatrino squallido della politica trasformista della peggiore specie che sta avvenendo nel Governo nazionale”.

Lo afferma Gennaro Diana, vicesegretario provinciale di Italia dei Valori. “Se a Roma, infatti, il Pdl è in procinto di premiare i vari Scilipoti e company con un posto nell’esecutivo, qui a Caserta assistiamo ad un reclutamento di tutto e il contrario di tutto spazzando via la dignità della politica con un candidato sindaco che si presenta come ‘l’ innovatore’ assieme a coloro che hanno affossato l’amministrazione comunale uscente, venuta alla ribalta delle cronache nazionali per la sua totale inefficienza. Non solo trasformismi e opportunismi ma anche pieno imbarazzo di fronte ad una coalizione guidata dai Cosentino, Landolfi, Porfidia, cosa che non stupisce più di tanto se i loro referenti superiori si chiamano Berlusconi, Verdini, Dell’Utri, Francesco Saverio Romano e tanti altri interessati da indagini, rinvii a giudizio e processi pendenti”.

“I cittadini casertani – continua Diana – riflettano seriamente per evitare nel modo più assoluto che la città finisca nelle mani di una guida debole ed eterodiretta nel segno di un’ egemonia spregiudicata. Carlo Marino, sostenuto da una coalizione forte, unita e con un programma serio, rappresenta senz’altro la soluzione ideale per la città in un momento difficile come quello attuale. Una valida proposta di governo per Caserta, rappresentata da tante risorse in campo tra cui quelle dell’ Italia dei Valori, partito che anche in questa occasione ci tiene a marcare una forte connotazione di legalità e trasparenza nel programma di centrosinistra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico