San Giuseppe Vesuviano - San Gennaro Vesuviano - Striano

Del Gaudio incontra associazioni e comitati di quartiere

Pio Del GaudioCASERTA. “Le associazioni, come anche i comitati di quartiere, le parrocchie e le scuole dovranno avere un ruolo fondamentale, per quanto riguarda lo sviluppo delle politiche dell’ascolto, partecipando attivamente a tutte le attività dell’amministrazione comunale.

Abbiamo bisogno di accendere i riflettori sull’integrazione sociale, sui problemi dei disabili ma anche di quelli del mondo femminile e non solo”.

Questo il succo dell’intervento del candidato sindaco al Comune di Caserta per la coalizione di centrodestra, Pio Del Gaudio, intervenendo al primo tavolo delle competenze, tenutosi questa mattina, presso il comitato elettorale di via G.M. Bosco.

“Da sindaco, – continua Del Gaudio – istituiremo una serie di Consulte per tutti i settori, che avranno il compito, almeno una volta all’anno, di confluire negli Stati generali per l’attuazione del programma con il compito di verifica, l’attuazione degli interventi annunciati e programmati. Le scelte e gli indirizzi, che una società prende, sono condizionate nel bene e nel male dalla scarsa partecipazione ai processi formativi delle scelte che gli amministratori decidono di perseguire”.

Diverse e svariate le proposte emerse durante il tavolo delle competenze al quale erano presenti Malik Diaw, responsabile Immigrazione dell’Associazione multietnica di cooperazione internazionale (Amci), Anna Giordano, presidente del Coordinamento delle Associazioni di Caserta (Coasca), Mirella Ragozzino, vicepresidente dell’Associazione Area Donna e Andrea Striano, presidente del Comitato di Quartiere Parco Degli Aranci. Si è parlato di integrazione sociale con la richiesta specifica della nascita di luoghi di ritrovo per i figli degli extracomunitari, del lavoro per i giovani attraverso l’istituzione di cooperative, di sostegno all’imprenditoria femminile monitorando le imprese Casertane già presenti sul territorio e di coinvolgere in maniera diretto i comitati di quartieri che, insieme ai parroci del territorio, indossare il vestito di “sentinelle di quartiere”.

“Mi impegno – conclude Del Gaudio – a sedere ad un tavolo con tutte le associazioni presenti sul territorio, a mettere nero su bianco tutte le priorità del settore dell’associazionismo. La nostra città ha bisogno, soprattutto, di proposte per lo sviluppo territoriale perché un’altra Caserta è possibile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico