Caserta

Del Gaudio: “Il commissario sta tamponando i guai causati dal centrosinistra”

Pio Del GaudioCASERTA. “Vorrei ricordare agli altri candidati che si lamentano delle azioni del commissario prefettizio che si tratta di un servitore dello Stato che si ritrova a tamponare i guasti e i guai provocati del centrosinistra durante gli ultimi cinque anni di gestione”.

Ad affermalo è Pio Del Gaudio, candidato sindaco del centrodestra, alla luce della riunione indetta dal commissario Mattei sul Macrico. “Per cui – continua Del Gaudio – chi adesso fa la voce grossa per dire al commissario di fare questo o quello, ad esempio sul Macrico, avrebbe fatto bene a dire le stesse cose ai suoi compagni che fino a ieri hanno governato la città e sul Macrico non hanno fatto nulla. Agli stessi compagni avrebbe potuto dire inoltre che hanno reso le strade di Caserta un percorso di guerra, che hanno svuotato le casse del Comune con consulenze agli amici degli amici, mortificato l’immagine e la dignità della città di Caserta tanto che, essi stessi che ora si candidano per il centrosinistra, non hanno il coraggio di affiggere sui loro manifesti i simboli di quegli stessi partiti. Sul Macrico io, invece, da consigliere comunale, ho negli ultimi cinque anni tentato in tutti i modi di smuovere l’inerzia e l’incapacità del centrosinistra. E ora mi candido, con credibilità per il centrodestra, a recuperare le risorse europee che i signori del centrosinistra hanno perso, a realizzare uno spazio a verde attrezzato senza che ci sia un solo metro cubo di costruito e realizzando il tutto con il concorso delle associazioni e degli ordini professionali”.

“Anche sulle esternalizzazioni delle gestioni delle strutture sportive, ad esempio, alcuni candidati continuano a porre finti e strumentali veti al commissario prefettizio”, continua Del Gaudio, che aggiunge:”Io sono contrario alle esternalizzazioni indiscriminate e non sono come chi fa finta di opporsi per privilegiare questo o quell’imprenditore amico. Ma sono favorevole ad un ragionato piano di concessione delle strutture sportive che privilegi chi, come la Pepsi, che proprio recentemente ha creato un consorzio, ci mette la faccia, le energie e le sostanze. Bisogna quindi fermare chi vuole fare speculazioni anche sulle strutture sportive, utilizzando finanziamenti pubblici, e scippando ancora una volta Caserta e i Casertani. Al commissario prefettizio quindi dico grazie per la sensibilità dimostrata nel convocare i candidati sindaci e mi scuso, da casertano, per le condizioni pietose in cui chi ci ha governato fino ieri, ossia il candidato dei finti veti di oggi, ha ridotto la nostra città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico