Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Ritorno della salma del soldato Schiavone: il programma della celebrazione

Vincenzo SchiavoneCASAL DI PRINCIPE. Tutto pronto nella cittadina casalese per tributare i più solenni onori al soldato Vincenzo Schiavone, la cui salma raggiungerà Casal di Principe nel primo pomeriggio di venerdì 8 aprile.

Per intanto, sulle mura cittadine sono comparsi già da qualche giorno i manifesti della famiglia del soldato scomparso e del comune casalese. Il manifesto comunale è, ovviamente, rivolto a tutti cittadini. E recita così: “Con grande onore accogliamo il rientro nel suo paese natio ‘Casal di Principe’, dal sacrario militare d’Oltremare di Bari, del soldato Schiavone Vincenzo, nato il 22 maggio 1908 e morto il 10 marzo 1943. Chiamato alle armi il 4 settembre 1942 nel conflitto della seconda guerra mondiale, assegnato alla fanteria e mandato in prima linea sul fronte in Jugoslavia dove morì combattendo il 10 marzo 1943. Onore al soldato che ha sacrificato la sua vita in giovane età per un ideale di libertà della Patria”.

In merito, il sindaco Pasquale Martinelli ha così dichiarato: “Partecipiamo commossi ad un evento che, al di là della retorica, vuole essere anche un invito solenne alla memoria: memoria di chi si sacrifica per la Patria, di chi ha posto e pone al di sopra dei propri affetti il dovere di cittadino, di chi ha rappresentato e testimoniato l’impegno della propria comunità sul fronte della libertà che appartiene a tutti. Spero – e non ho dubbi – che alla cerimonia funebre partecipino anche e soprattutto tanti giovani: per una strana ironia della storia, la salma di un nostro concittadino torna nel suo paese proprio nei giorni in cui si celebra il 150° compleanno dell’Italia unita. E’ una coincidenza, ma spero vivamente, pretendo di tutto cuore che il saluto e il pianto commossi di una intera cittadinanza assumano nella triste occasione anche la valenza del ‘grazie’ più forte alla storia del nostro Paese e a quanti – fra loro, appunto, il concittadino Vincenzo Schiavone – hanno scritto la loro bella pagina nel libro straordinario del cammino dell’Italia. In ultimo, voglio anche sperare che il ricordo del nostro soldato sia anche il più caro ammonimento ad evitare le guerre, a cercare di vivere sempre nella pace e nella libertà”.

Di seguito il programma della giornata “di lutto e di memoria” di venerdì: h. 15.00 arrivo della salma, in prossimità dello stadio comunale; h. 15.30 la salma viene condotta alla Parrocchia del Santissimo Salvatore, in via Santa Lucia, per la cerimonia funebre; h.16.00 Santa Messa; h.17.00 deposizione di una corona d’alloro presso il monumento cittadino dedicato “Ai caduti di tutte le guerre”, sito in piazza S. Rocco; e poi i cittadini accompagneranno il feretro al cimitero.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico