Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Rifiuti, il sindaco: “Nessun debito con il consorzio”

 CASAGIOVE. In relazione a quanto riportato dalla stampa provinciale riguardante la somma debitoria dei vari Comuni della Provincia di Caserta nei confronti del Consorzio Unico di Bacino, …

…l’Amministrazione comunale di Casagiove ha trasmesso una nota, prot. 4987 del 5 aprile 2011, a firma del Sindaco Vincenzo Melone e dei dirigenti dell’Area Finanziaria e del Servizio Ecologia con quale ha specificato la situazione debitoria del Comune di Casagiove. Innanzitutto il debito residuo tra il Comune di Casagiove e il Consorzio Unico ammonta ad Euro 807.919,37 e non circa un 1.000.000 di Euro come riportato sugli organi di informazione.

La nota trasmessa specifica, in merito a questa prima differenza, che: “… il Consorzio erroneamente riporta nella propria contabilità crediti inesistenti”. Si legge nella comunicazione in argomento che: “Ad oggi, gli importi per i quali questo Ente ha reso (o deve ancora rendere) dichiarazione di quantità positiva in relazione ai pignoramenti presso terzi ai danni del suddetto Consorzio ammontano ad Euro 684.438,82”. “Semplicemente – ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente e Finanze Salvatore Ammirati – il mancato pagamento di queste somme, che ad oggi ammontano a circa 684.000 Euro, e che sono accantonate sull’apposito capitolo di bilancio, non è una scelta del Comune di Casagiove bensì è un’imposizione delle autorità preposte a garanzia dei creditori del Consorzio. L’unica somma che il Comune di Casagiove, ad oggi, poteva liquidare al Consorzio era pari a circa 123.000 Euro, ed il pagamento della stessa è avvenuto mediante mandato effettuato dall’Ufficio Ragioneria dell’Ente. Ad oggi, quindi, come sottolineato dal Sindaco Vincenzo Melone, nella nota inoltrata questa mattina 5 aprile, al Consorzio Unico di Bacino: ‘Questo Ente non ha a tutt’oggi alcun debito ulteriore pagabile al Consorzio’. Ricordo, inoltre, che nonostante le numerose sollecitazioni da parte dell’Ente comunale continuano i disagi dei cittadini riguardanti il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti affidato al Consorzio Unico di Bacino. In particolare il servizio spazzamento non viene effettuato su tutto il territorio ed anche sulla parte dove viene realizzato non è effettuato in modo regolare. Quest’Amministrazione inviata, quindi, la dirigenza del Consorzio Unico di Bacino a verificare il reale ammontare delle spettanze, che come precisato, a febbraio 2011 è nullo, e ad avere un atteggiamento più responsabile e collaborativo, al fine di rendere ai cittadini un servizio adeguato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico