Carinaro

Tenta “cavallo di ritorno” sui guanti: arrestato

 CARINARO. Tenta di rivendere della merce alla stesse azienda in cui era stata trafugata e per lui scattano le manette con l’accusa di estorsione.

Sfortunato “cavallo di ritorno” per C.C., 32 anni, incensurato di Casalnuovo (Napoli), che, proponendosi come “amico dei ladri e della vittima”, ha chiesto cinquemila euro per restituire 200 scatoloni di guanti da lavoro (valore circa 10mila euro) che erano stati rubati in un deposito nella zona Asi di Carinaro.

I carabinieri della sezione operativa di Aversa, agli ordini del tenente Giuseppe Fedele, hanno effettuato una serie di indagini e sorpreso l’uomo mentre sistemava la refurtiva in un magazzino di Acerra. Per lui sono scattate le manette, mentre la merce è stata restituita ai proprietari. I militari ipotizzano che C.C. possa aver comprato quale ricettatore l amerce e pensato di guadagnarci rivendendola alla stessa vittima.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

San Tammaro, 4mila pacchetti di sigarette nascosti in auto: 2 arresti - https://t.co/JYmCNpA8P6

Napoli, guardia giurata aggredita alla stazione “La Trencia”: 3 denunce https://t.co/WW3pKZDk19

Gricignano, rassegna "Atella": la "Ventata Nova" porta in scena Eduardo alla scuola media - https://t.co/Hrx9Pq60Rs

Blitz antidroga, 16 arresti a Castellammare: clienti facevano uso di "Speedball" - https://t.co/Bw59PIjfrG

Condividi con un amico