Carinaro

Pasquale, solenni riti del Venerdì Santo e Via Crucis

 CARINARO. Dopo la Via Crucis di mercoledì 20 aprile, animata dai bambini delle scuole elementari, delle medie e di quelli che stanno frequentando il catechismo, …

… che ha riscosso una grande partecipazione accompagnati per il centro storico di Carinaro amorevolmente dai loro genitori, preparati dalle catechiste sorrette dall’entusiasmo del parroco Don Antonio Lucariello, la parrocchia di Sant’Eufemia entra nel vivo della settimana santa, il venerdì santo che il sacerdote carinarese ha ben sintetizzato nella giornata di astinenza e di digiuno negli oltre 3mila programmi distribuiti a tutte i nuclei familiari dell’intera parrocchia.

Infatti, si inizia alle 8 con l’ufficio delle letture e delle lodi mattutine, alle ore 17 i Vespri subito dopo la Celebrazione della Passione e Morte di Cristo suddivisa in tre momenti: la liturgia della parola, l’ adorazione della croce e la comunione eucaristica. In serata, poi, alle ore 20, dal sagrato della chiesa parrocchiale avrà inizio la celebrazione della Via Crucis cittadina animata dalle famiglie e percorrerà le seguenti strade: via Parrocchia, via Campo, piazza Caduti in guerra, via Petrarca, via Palazzo, via Zampella, via XXIV Maggio, via Da Vinci, via Sturzo, via Gramsci, via Moro, via D’Annunzio, via Trieste, piazza Triste e rientro in chiesa.

“Sono rimasto molto emozionato dalla accorata partecipazione dei nostri bambini alla via crucis di mercoledì scorso – dichiara don Antonio – non solo dal modo ordinato e partecipativo ma soprattutto l’attenzione che essi hanno avuto nel partecipare ad una vera processione che si è snodata in particolari strade di Carinaro. Vederli con i cartelloni in mano, continua don Antonio, che inneggiavano ogni stazione del pio esercizio, guardarli come agiscono i ‘grandi’ leggere le stazioni, accostarsi a me, alle loro mamme che portavano la croce è stato, ripeto, davvero emozionante. Ed al termine ho voluto donare a tutti loro delle uova di cioccolato, dei dolcini e delle colombe farcite di cioccolato. Li voglio bene tutti e li ringrazio. Intanto, – prosegue il sacerdote – continuiamo la celebrazione della settimana santa e rifaccio il mio invito a partecipare tutti alle funzioni che si intensificano ancora di più in questi ultimi giorni che culmineranno domenica con la Santa Pasqua di resurrezione e colgo l’occasione di porgere a tutti i miei sentiti auguri di una serena e felice Pasqua nel Signore risorto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico