Campania

Rivolta contro emergenza rifiuti: chiuso svincolo di Agnano

 NAPOLI.Svincolo della tangenziale chiusa, blocco stradale di cento metri con rifiuti in mezzo alla strada, traffico in tilt: protesta violenta ad Agnano per l’emergenza rifiuti.

Inoltre, nottata di superlavoro per i vigili del fuoco a Napoli e in provincia a causa delle decine di incendi appiccati ai cumuli di rifiuti da cittadini esasperati dall’emergenza. Di maggiore entità, come detto, i problemi verificatisi nella zona flegrea: nelle prime ore del mattino, infatti, le proteste particolarmente accese degli abitanti di Agnano sono sfociate in dimostranze violente con il ribaltamento di una macchina in via Augusto Righi. Anche in mattinata i centralini della centrale operativa dei pompieri sono intasati dalle numerose richieste d’intervento.

Intanto, la Regione boccia l’individuazione da parte di Palazzo San Giacomo dell’area di Napoli est come sito di trasferenza. “Inconsueta e strana” sono le parole con cui l’assessore regionale Giovanni Romano respinge al mittente la scelta. Motivi: già due anni fa quell’area è stata individuata come sede del termovalorizzatore, e inoltre il terreno è proprietà regionale. La lite tra Palazzo santa Lucia e Palazzo San Giacomo continua con la richiesta della Regione al sindaco Iervolino di un’ordinanza urgente. E il Comune ribatte: i documenti sul sito erano stati inviati due mesi fa alla Regione, la risposta è arrivata solo ieri. E per sabato comitati di cittadini promuovono il “Monnezza day”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico