Campania

Napoli, una Pasqua con 1500 tonnellate di rifiuti in strada

 NAPOLI.A terra, lungo le strade di Napoli, ci sono 1500 tonnellate di spazzatura: il quantitativo, rispetto ai giorni scorsi, è aumentato perchè domenica gli impianti trattamento hanno chiuso alle 14.

Ma da Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli, temono che la situazione possa peggiorare perchè oggi gli impianti stanno lavorando lentamente per problemi legati al trasferimento della “frazione secca” (ovvero la parte destinata alla combustione) e che intasa i magazzini. Domenica sono state raccolte dalle strade di Napoli solo 900 tonnellate di spazzatura a fronte di una produzione che, in questi giorni, oscilla tra le 1300 e le 1400 tonnellate.

Alle 9 di lunedì gli autocompattatori dell’Asia, l’Azienda speciale igiene ambientale del Comune di Napoli, hanno sversato solo 150 tonnellate alla discarica di Chiaiano, 190 allo Stir di Giugliano e 28 a quello di Caivano. Nel pomeriggio, alle 18, dovrebbero riaprire gli impianti di Giugliano e Santa Maria Capua Vetere, nel casertano. Dunque gli autisti restano in fila in attesa di poter scaricare: “Ho saputo che l’Asia – spiega l’assessore all’ambienteGiacomelli – ha autorizzato lo straordinario. Speriamo di poter sversare entro la serata un po’ di tonnellate di rifiuti in modo da consentire ai mezzi di procedere alla raccolta lungo le strade”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico