Aversa

Urbanistica, redistribuite deleghe a Navarro e Di Santo

 AVERSA. Redistribuzione delle competenze settoriali dei dirigenti, al Comune di Aversa, dopo il pensionamento dell’architetto Elio Florio che reggeva il settore urbanistica.

Al dirigente Ciro Navarro sono state assegnate o riconfermate le deleghe a: urbanistica (compreso attuazione delle decisioni sul piano casa, la pianificazione del territorio e l’edilizia privata), l’igiene urbana con l’ambiente e il verde pubblico. Al dirigente Antonio Di Santo, che lascia la programmazione urbanistica e il piano casa, vanno invece i settori: lavori pubblici, acquedotto, manutenzione ordinaria e straordinaria, metano, patrimonio e cimitero.

Si conclude, così, la vicenda che negli ultimi giorni ha visto protagonisti l’architetto Di Santo e il coordinatore cittadino del Pdl e vicepresidente della provincia di Caserta Nicola Golia. Tutto era iniziato con una lite furibonda nei corridoi della casa comunale, seguito da un botta e risposta mediatico tra lo stesso Di Santo e il Pdl aversano, proprio nelle ore in cui il sindaco Domenico Ciaramella era ricoverato in ospedale per motivi di salute. Col ritorno del primo cittadino si sono poi calmati gli animi, e Di Santo ha chiesto pubblicamente scusa a Golia.

La soluzione adottata dopo il pensionamento di Florio, intanto, avrà certamente raccolto il consenso del Gruppo delle Autonomie guidato da Paolo Santulli, il quale, proprio per la nomina del nuovo dirigente aveva invitato l’amministrazione comunale a non rischiare “avventure”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico