Aversa

Studenti francesi ad Aversa grazie a gemellaggio con la “De Curtis”

Olga IorioAVERSA. Trentuno studenti e tre insegnanti francesi alla scoperta di Aversa e delle bellezze di Napoli e Caserta grazie ad un gemellaggio con la scuola media “De Curtis”.

Dall’11 al 15 aprile prossimo, grazie al progetto “Civiltà a confronto” e sistema scolastico a confronto, si concretizzerà il gemellaggio culturale tra gli alunni dell’istituto aversano, diretto dalla professoressa Olga Iorio, e la scuola “Gustave Monod” di Montelimar. Ad accoglierli i genitori che si sono proposti di ospitare i ragazzi francesi. Un progetto, questo in questione, triennale, iniziato lo scorso anno con contatti epistolari, ma fattivo quest’anno con la venuta dei giovani alunni di Montelimar e che si concluderà l’anno prossimo con la visita degli studenti aversani in Francia.

Le classi coinvolte sono state le seconde e numerose sono state le richieste di ospitalità. Un’esperienza nuova per la “Scuola Aversana”, ma non per la “De Curtis” che ormai da anni pensa di allargare gli orizzonti culturali dei propri alunni, organizzando anche viaggi di istruzione a Londra. Gli alunni francesi avranno un bel po’ da fare in questi giorni.

Prima di iniziare il percorso turistico per Napoli e Caserta, conosceranno le bellezze artistiche della nostra città. Infatti, il gruppo sarà accolto dal sindaco Domenico Ciaramella e dagli assessori della città di Aversa il giorno 12 mattina, presso la sala consiliare, accompagnati da guide turistiche che opportunamente la dirigente scolastica Olga Iorio ha contattato insieme a 31 alunni della “De Curtis”, individuati per sorteggio (considerato che tutti volevano partecipare) e dei docenti di lingua francese: M. Parisi, N. Mariniello, M. Gallo, R. Nicchio e effettueranno un percorso a piedi nel centro storico di Aversa. Fermento nell’istituto scolastico aversano per l’occasione che vedrà realizzata una vera e propria integrazione tra i nostri alunni e quelli di altre nazioni per poi salutare a scuola, con una grande festa che prevede la partecipazione delle famiglie ospitanti e alunni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico