Aversa

“Salvo” l’Ente Moretti grazie al nuovo cda

Ente MorettiAVERSA. Il Consiglio di amministrazione dell’Ente Morale “Moretti” di Aversa, più volte, negli ultimi mesi ha tenuto diverse riunioni per garantire la “sopravvivenza” dell’istituzione.

Il presidente Carmine Sabia e i consiglieri Anna Lama e Donato Liotto, hanno incontrato tutte le parti che operano nell’Ente, la “Caritas”, la scuola privata “S. Agostino” e le “Volontarie Vincenziane”. Lo scopo è stato di trovare un’intesa comune, affinché la grave situazione economica in cui versa l’istituzione potesse trovare risposte esaustive e collaborazione attiva e concreta da questi ultimi che ne occupano i locali e vi svolgono la loro attività sociali. Inoltre, si è discusso del rinnovo la convenzione di prossima scadenza con la scuola privata “S. Agostino”. Tutti hanno accolto l’appello del Cda a unire le forze e a sostenere l’Ente Moretti, permettendo una più sana gestione e di continuare l’opera amministrativa, certamente più serena. Si è convenuto, e verbalizzato, che da parte degli “attori” presenti nell’Ente Moretti verranno versati dei contributi sociali a sostentamento delle spese di mantenimento. Un risultato certamente importante per il Cda in carica, vista la situazione “tragica” ereditata e trovata all’atto del suo insediamento.

“Abbiamo aggiunto un risultato doppio – commentano Sabia, Lama e Liotto – in quanto, dopo tanto tempo, si è finalmente vista una coesione da parte di tutti a collaborare fattivamente con questo Cda e assieme iniziare un nuovo percorso. Ci sono ancora tante cose da fare, tanti problemi ancora da risolvere. Questi contributi verranno versati sul conto corrente dell’Ente annualmente, gli stessi rappresentano una grossa boccata d’ossigeno e ci consentiranno di gestire più serenamente la vita amministrativa dell’Ente, guardando al futuro con maggior ottimismo. E’ una piccola cosa, ma è senz’altro importante sapere che ci sono almeno i soldi per pagare le spese di primaria necessità. Ciò consentirà a tutti di continuare a lavorare in questo Ente con rinnovato spirito di responsabilità e unione. Con la buona volontà di tutti siamo certi che il ‘Moretti’ continuerà ad offrire alla collettività la sua preziosa opera”.

Dunque, a distanza di un anno, quando Liotto dedicò l’intera edizione di “Una Mano Tesa” al ‘Moretti’ e raccolse fondi per sostenere le spese dell’Ente, si riaccendono i riflettori su questa importante istituzione affinché continui a garantire, attraverso la scuola “S.Agostino”, la Caritas e le Vincenziane, assistenza ai bisognosi, agli ammalati e ai bambini di famiglie disagiate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico