Succivo

Pd: “Puntiamo ad un rinnovamento radicale”

PdSUCCIVO. “Rinnovamento radicale”. E’ la posizione che il Pd di Succivo intende perseguire in vista delle elezioni amministrative.

“Ci proponiamo – fa sapere il coordinamento cittadino – di incentivare un ritorno alla politica. Ideologie e contenuti sono le due tematiche intorno alle quali sviluppare l’aggregazione. Affinché il disegno politico abbia la forza di coinvolgere i cittadini vogliamo rendere chiare a tutti le nostre intenzioni e la direzione che stiamo per intraprendere. Le logiche familiari, gli individualismi e qualsiasi altra strategia che abbia il solo scopo di ottenere voti non saranno più l’elemento determinante per la composizione della lista, ma un programma elettorale chiaro attuabile, sarà l’elemento imprescindibile per dare concretezza a tutti i buoni propositi che da sempre caratterizzano il clima elettorale. Di conseguenza, come Partito Democratico, ci stiamo confrontando con i diversi gruppi civici desiderosi di condividere le nostre linee per sviluppare insieme un programma che possa rispondere alle esigenze dei cittadini, con l’intento di forgiare in base ai contenuti, e non ai personalismi, la nuova classe dirigente Succivese”.

Il primo passo è stata l’attivazione del sito web www.pdsuccivo.it, come spiegano i democratici: “Un’iniziativa nata per studiare attentamente le richieste del cittadino, vero centro propulsore della nostra azione politica. Nel sito è disponibile un modulo che ogni elettore potrà compilare esponendo le proprie idee e contribuendo così attivamente alla realizzazione del programma elettorale”.

Riguardo all’invito dell’Italia dei Valori, il Pd fa sapere che i “tentennamenti” scaturiscono principalmente da due fattori: “La pretesa aprioristica e non suffragata da discussioni programmatiche sulla leadership e la scelta dell’assessore Pastena di non lasciare la maggioranza nel marzo 2010 insieme al partito con cui egli stesso oggi vuole a tutti i costi dialogare”.

Infine, i democratici sottolineano: “Gli altri partiti, prima di prestare attenzione alle crisi interne, reali o presunte, del Pd, pensino alle contraddizioni di casa loro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico