Esteri

Libia, Gheddafi usa scudi umani. Norvegia lascia missione

 Le forze fedeli a Muammar Gheddafi avrebbero portato civili a Misurata dalle città vicine per usarli come scudi umani.

Lo ha riferito un portavoce dei ribelli, che dal 17 febbraio stanno combattendo la rivoluzione contro il Colonnello. Secondo quanto riferito dagli abitanti della città in mano agli insorti, inoltre, le forze fedeli a Gheddafi hanno sparato sulla folla e almeno nove persone sono rimaste uccise. Sempre secondo i ribelli, il figlio del Colonnello, Khamis,sarebbe stato ucciso da un aereo kamikaze, ma al momento non si trovano conferme alla notizia.

E’ arrivata al terzo giorno, intanto, l’operazione ‘Odissey Dawn’ della coalizione internazionale, che ha visto la prima missione anche di caccia italiani al fianco dei jet statunitensi, britannici e francesi. Il generale americano Carter Ham, comandante dell’Us Africa Command, ha reso noto che le operazioni sulla Libia puntano ora ad estendere la no fly zone. “L’operazione finora è riuscita. E’ stata eseguita facendo molta attenzione a evitare vittime civili. L’avanzata delle forze di Gheddafi verso Bengasi è stata fermata” ha detto. L’area della no fly zone sulla Libia avrà un’estensione di mille chilometri”.

La Norvegia, intanto,lascia la missione. “La Norvegia sospende la sua partecipazione alle operazioni militari in Libia finché non sarà chiarita la questione del comando”. Lo ha detto il ministro della Difesa norvegese Grete Faremo. A coordinare l’intervento sono attualmente gli Stati Uniti in stretto collegamento con la Francia e la Gran Bretagna. Alcuni Paesi, tra cui l’Italia, insistono perchè la guida passi alla Nato.

L’operazione “Odissea all’alba” è iniziata alle prime ore della sera del 19 marzo. Prima gli aerei francesi e poi anche le forze americane e inglesi hanno bombardato le postazioni libiche per garantire, in ottemperanza alla risoluzione Onu 1973, la no fly zone sui cieli libici. Tra gli obiettivi colpiti dalla “coalizione dei volenterosi” però non ci sono soltanto i mezzi dell’aviazione di Gheddafi, ma anche le postazioni dell’antiaerea e, come sembrerebbe nei filmati qui sotto, mezzi cingolati dell’esercito libico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico