Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Le Sentinelle: “Non siamo un movimento a sostegno dell’amministrazione”

il degrado nell'Oasi dei VariconiCASTEL VOLTURNO. Innanzi all’accusa lanciata a mezzo stampa dal consigliere comunale del Pd di Castel Volturno, Alfonso Caprio, di essere un gruppo sostenitore del centrodestra, riteniamo opportuno replicare, ….

… per chiarire la nostra posizione apartitica e apolitica”. In effetti questa triste vicenda, legata alla questione Oasi dei Variconi è nata a seguito di copiose segnalazioni inascoltate sulle condizioni della riserva. Da mesi numerose foto circolavano su facebook e nel mese di novembre anche il Mattino di Caserta si interessò al caso. Poi il 20 febbraio venne effettuato un sopralluogo e da lì nacque la nostra iniziativa di richiamare la cittadinanza attiva di Castel Volturno. Grazie ai mezzi di comunicazione abbiamo rilanciato la notizia ovunque e ora è in embrione anche il progetto di creare un’associazione di volontari consociati con il Wwf denominata: Le Sentinelle.

Già abbiamo preso contatti con il responsabile Alessandro Gatto. La nostra intenzione è quella di fare partecipare tutta la cittadinanza, senza fare distinzioni. Il professore Alfonso Caprio, ci ha attribuito un ruolo politico, scambiando il nostro incontro con il sindaco Antonio Scalzone, per una manovra politica tesa nel sostenere la traballante amministrazione. L’incontro con il primo cittadino è avvenuto in virtù del fatto, che una volta incontrati il referente amministrativo dell’Ente Parco, Antimo Traettino, nonché i vari comandanti di stazione dei carabinieri, capitaneria di porto e della guardia forestale, ci avevano indirizzato ed indicato a chiamare in causa l’amministrazione comunale. Noi non ci siamo tirati indietro.

Anzi, abbiamo incontrato anche lui, ma alla fine di un percorso istituzionale caratterizzato da incontri informativi, in cui i vari sindaci succedutesi negli anni sono stati anche oggetto di accuse. Da tempo abbiamo sbandierato il concetto del bene comune, invitando i ragazzi dei “Villaggi Globali” e le altre associazioni del territorio a muoversi. Un invito esplicito sul sito Domizia.it è stato lanciato anche alla volta di Officina Volturno. Nel gruppo comunicativo su facebook è stato invitato a partecipare anche il professore Alfonso Caprio del PD, che tra le altre cose, insieme al consigliere Antonio Leone di Liberamente (quindi dell’opposizione) è sottoscrittore di una interrogazione consiliare congiunta della minoranza sulle condizioni dell’Oasi dei Variconi.

Tale interrogazione, dimentica il professore Caprio del Pd, è nata grazie alle denunce espletate alle istituzioni preposte, rilasciate al consigliere Leone dal giornalista Massimiliano Ive e da Germano Ferraro, che si sono assunti la responsabilità civile e penale di fare conoscere , senza pensare ai colori politici, la questione Oasi dei Variconi. Dello stesso avviso l’amministratrice del sito Domizia.it, Paola Castelli, che spesso concede lo spazio comunicativo ad articoli ed iniziative anche della sinistra (Vedi le lettere e gli interventi dell’ex sindaco Mario Luise) e la quale ha assunto un ruolo determinante nel richiamare le associazioni cittadine ad interessarsi al caso. Se ci fosse stato l’ex sindaco Nuzzo, o l’ex sindaco Marcello o l’ex sindaco Luise, ci saremo rivolti a loro, in quanto come sindaci sono responsabili amministrativi del territorio.

Di beghe consiliari, fallimenti politici, progetti trasversali, ne abbiamo abbastanza. Invitiamo pertanto il referente consiliare del Pd, Alfonso Caprio ad iscriversi alla nostra associazione come socio d’onore, quando fra qualche settimana la costituiremo. In tale maniera potrà verificare la nostra genuinità sociale. Non facciamo in tale caso nessuna distinzione di colore. Che ben venga anche il suo contributo.

“Le Sentinelle”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico