Caserta

Economia, conclusa due giorni al “Manzoni”

 CASERTA. Con un incontro con il presidente della Piccola e Media Impresa, ed i giovani industriali si è conclusa la due giorni del Liceo Manzoni con il mondo dell’economia.

Il progetto messo a punto dal Centro Studi ed Alta Formazione dei Maestri del Lavoro, è incominciato con una conversazione dal titolo “Ruoli e funzioni della Camera di Commercio per lo sviluppo economico delle provincia di Caserta” che si è svolto presso l’aula magna dell’istituto in via De Gasperi e dove sono intervenuti: il direttore dell’ente camerale Gennaro Agnone, il componente di giunta e Francesco Nittoli nelle vesti dei rappresentate dell’azienda speciale Asips. Ha portato il saluto della Confesercenti Gennaro Ricciardi. Ieri, invece, gli studenti sono stati ospiti di Confindustria Caserta per la relazione dal tema: “Giovani Industriali, Piccola e Media Impresa: prospettive in un mondo globalizzato”.

Le conversazioni sono state tenute da Andrea Funari presidente della Pmi di Confindustria e da Piergiorgio Caterino componente il direttivo dei Giovani industriali. Entrambi gli incontri sono stati preceduti dai saluti della preside Adele Vairo che ha tenuto a sottolineare l’importanza dell’apertura delle scuole con il mondo delle istituzioni e come il conoscere le organizzazione pubbliche e private che operano sul territorio, significa per gli studenti acquisire un bagaglio culturale, che integra e completa il percorso didattico formativo. Elementi che danno ai giovani gli attrezzi necessari per una maggiore visione delle prospettive future. Ha poi esaltato la collaborazione con gli insigniti dal presidente della Repubblica ed in particolare dei rapporti con il Centro Studi ed Alta Formazione che sta trasportando nei giovani studenti della regione Campania l’esperienza di chi ha per anni vissuto nelle industrie contribuiscono alla loro crescita ed affermazione. La storia, sia della Camera di Commercio che quella di Confindustria Caserta, è stata raccontata da Mauro Nemesio Rossi che ha percorso le tappe dei due organismi durante i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Nel caso della Camera di Commercio, quando esercitava la sua funzione su un territorio esteso che oltre alla provincia di Terra di Lavoro comprendeva anche quella di Campobasso e di Confindustria Caserta che trova nella sua primogenitura nell’Upica Unione provinciale Industria Commercio ed Artiginato con al vertice l’industriale Casertano della pasta Antonio Amato e quale direttore il professore Ciro Vaccaro ed i responsabili dei settori l’ing. Alessandro De Franciscis; per la Sezione dei Commercianti, il cav. uff. Vincenzo Graniti; per la Sezione degli Agrari, l’on. avv. Giuseppe Lonardo e il cav. Giuseppe Castiello. A fine dei lavoro c’è stato il “case history” delle rispettive aziende raccontate da Andrea Funari che ha intrattenuto i giovani sulla opportunità di fare squadra in aziende e di considerare i lavoratori come un bene fondamentale per il processo produttivo e di Piergiorgio Caterino che nel contempo ha incitato i giovani a farsi una cultura di base profonda ed imparare il “resolving problem”, elementi che rappresentano lo strumento fondamentale per affrontare le precarietà del mondo del lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico