Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Grazzanise, Forum Giovani: “Non siamo un covo di oppositori”

 GRAZZANISE. Il direttivo del Forum dei Giovani di Grazzanise chiarisce di non essere “un covo” di oppositori dell’amministrazione comunale in carica.

“Cerchiamo quotidianamente di offrire alla cittadinanza valide attività che spaziano dal campo culturale a quello ludico, dall’ambito della solidarietà a quello sportivo. Abbiamo accettato il mandato consapevoli del suo ruolo di terzietà sociale, cercando la collaborazione con tutte le associazioni che hanno a cuore il nostro territorio. Fra i nostri progetti, posti in essere in un anno mezzo, troviamo: l’adozione a distanza Coopi, le tombolate natalizie, la raccolta banco alimentare per il centro Fernandes, la Passeggiata a San Gregorio Armeno, le tre iniziative coadiuvate con il presidio Libera (il Convegno Semi di Responsabilità, il Cineforum e La Fiaccola della Memoria), i tornei di Streetball e Calcetto 3 vs 3 e il questionario. Tentiamo di lavorare al meglio per dare il meglio ai giovani di Grazzanise sacrificando con piacere il nostro tempo libero dagli impegni di studio e dal lavoro. Ringraziamo l’assessore Giovanni Gravante (nel 2009/2010) e il consigliere Davide Massaro per l’impegno profuso nel settore delle politiche giovanili”.

“Purtroppo – continuano dal Forum – abbiamo testato dal vivo, a conclusione di un incontro per la programmazione delle attività del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che alcuni componenti dell’Amministrazione comunale considerano il Forum dei Giovani ‘un covo’ che prova ‘astio e rancore’ nei confronti della maggioranza. Un covo che ha attaccato ripetutamente, tramite giornali, questa amministrazione: niente di più falso! Il Forum è distante da mere dietrologie e dalla politica paesana. Mai abbiamo ‘attaccato’ la maggioranza e se in un comunicato del 2010 ritenemmo opportuno fare un appunto sulle finanze del Comune per esaltare i nostri sacrifici, e quelli del consigliere Massaro, profusi per organizzare i vari eventi, per evitare la lesa maestà diffondemmo addirittura un ulteriore comunicato chiarificatore. Ci lasciano perplessi e delusi i toni usati in quella discussione (in realtà si trattò di uno sfogo monodirezionale), probabilmente mossa da questioni personali e dalla non capacità di scindere il loro privato e la loro attività politica dai ruoli istituzionali che hanno ricoperto e che continuano a ricoprire. E’ inopportuno servirsi del Forum per scontrarsi, munendosi di offese e parole sprezzanti, con i suoi membri che lavorano sodo e che sono in grado di scindere le loro attività di liberi cittadini dalla (ripetiamo) terzietà sociale del Forum dei Giovani”.

“Nonostante la delusione – concludono dal direttivo – continuiamo a lavorare e a cercare la giusta intesa con l’amministrazione (un’intesa che da parte nostra è stata rincorsa da inizio mandato) affinché i nostri sforzi siano d’aiuto all’intera comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico