Aversa

Liguori: “Ecco i marciapiedi per i quali vale la pena litigare”

il marciapiedi in via CileaAVERSA. “Se proprio i nostri amministratori e dirigenti comunali devono litigare, lo facessero per i marciapiedi giusti”.

E’ il commento del dottor Cesario Liguori, che interviene in modo “costruttivo” nella querelle che vede protagonisti il coordinatore del Pdl aversano, Nicola Golia, e il dirigente della programmazione urbanistica, Antonio Di Santo, entrambi giunti ai ferri corti per la questione, sembra, di un marciapiede.

“Ci sono i marciapiedi di via Corcioni e via Cilea, – spiega Liguori – in corrispondenza dei passi carrabili, che, nonostante siano stati rifatti da meno di due anni, sono in condizioni pietose. Ad esempio, quello all’altezza del numero civico 14 di via Cilea è una vera e propria trappola nella qualeogni tantoincappa qualcuno. L’ultimomalcapitato hariportato lesione dei legamenti del ginocchio ed ha preannunciato una azione legale risarcitoria contro il comune per migliaia di euro. Nonostante da tempo queste cose siano state segnalate al precedente assessore ed agli uffici non si è avuto alcun riscontro”.

Alle giuste preoccupazioni per le periferie non si accompagnano quelle per le zone del centro. Secondo Liguori, è il caso di assegnare, come è successo per le periferie, a qualche consigliere la delega “per la tutela del centro città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico