Aversa

Fli, nasce Dipartimento Provinciale Sanità: primo obiettivo il “Moscati”

Giuseppe SaglioccoAVERSA. Il coordinatore provinciale del partito di Fini, Giuseppe Sagliocco, battezza il Dipartimento Provinciale Sanità di Futuro e Libertà.

“La struttura operativa – spiega l’ex consigliere regionale – nasce per affrontare e risolvere i problemi che ostacolano la qualificazione dell’assistenza sanitaria nel territorio casertano”. Naturalmente il primo obiettivo del neonato dipartimento sarà quello di recuperare la funzionalità piena dell’ospedale “Moscati” di Aversa da troppo tempo in crisi non solo per carenza di personale. “Infatti – chiarisce il portavoce dell’ufficio direttivo del dipartimento, formato dall’avvocato Paolo Galluccio e dai medici Vincenzo Margherita, Piero di Tommaso e GianFranco Perillo – nei prossimi giorni ci incontreremo con il direttore generale dell’Asl Caserta per sottoporgli proposte che vanno nella direzione di potenziare e migliorare, in tempi brevi, la potenzialità e l’efficienza dei servizi offerti dal Moscati”.

Tre i punti che il dipartimento sanità considera fondamentali per rilanciare il nosocomio e l’intera rete della sanità pubblica provinciale: la formazione del personale, la ricognizione quantificativa delle risosrse umane, l’utilizzazione dei fondi disponibili. “E’ nostra convinzione – affermano – che l’Asl Caserta disponga di personale bastante a coprire tutti i bisogni ma che sembra insufficiente per cattiva dislocazione o utilizzazione”. “Siamo certi – continuano – che a fronte di carenze tali da creare seri problemi assistenziali in alcuni servizi e divisioni esistono strutture aziendali in cui c’è sovrabbondanza di personale, utilizzato spesso in ruoli non propri e in numero esorbitante per il servizio stesso”. “Con una precisa valutazione degli organici, noi di Futuro e Libertà siamo certi –ribadiscono i componenti del dipartimento – che in tempi relativamente brevi si possano riequilibrare i servizi in attesa che sia possibile provvedere a specifiche assunzioni”.“Naturalmente – sottolineano – non ci limiteremo a fare proposte ma daremo piena collaborazione al manager per il rilevamento dei dati che forniremo noi stessi in caso di difficoltà operative da parte aziendale”.

C’è infine l’utilizzo dei fondi che vengono assegnati da Stato e Regione all’Azienda, i componenti del dipartimento sanità di Futuro e Libertà saranno attenti che non vadano perdute, come accaduto in passato, ma vengano utilizzate per le opere programmate tutte le somme già stanziate per la riqualificazione delle strutture dell’ex Asl Ce2 e che vengano fatti i passi necessari ad ottenere ulteriori finanziamenti di cui l’azienda dovesse avere bisogno.

“Sia chiaro – concludono – non intendiamo dare avvio a contestazioni sterili ma ad una collaborazione propositiva e fattiva con la direzione aziendale effettuando anche azione di controllo su quanto si fa, affinché parole e comunicati non restino tali ma siano seguiti da fatti concreti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico