San Marcellino

Tentò di rapinare e seviziò un anziano: 47enne finisce in carcere

Francesco Di SantisSAN MARCELLINO. Nella mattinata di sabato 19 febbraio, a San Marcellino, la squadra mobile di Caserta ha tratto in arresto, Francesco Di Santis, 47 anni, del posto.

L’uomo, come da ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli, era stato condannato alla pena residua di cinque anni e dieci mesi di reclusione per tentata rapina aggravata e tentato omicidio.

I fatti risalgono all’agosto del 2008, quando Di Santis tentò di rapinare, nella sua abitazione, un pensionato di Castel Volturno. Dopo essersi introdotti nella villetta del malcapitato, l’aggressore lo colpì ripetutamente alla testa con una bottiglia e, per costringerlo ad aprire la cassaforte dove custodiva i suoi averi, lo seviziò, stringendogli intorno alla gola il cavo di un caricabatterie, e lo minacciò puntandogli un grosso coltello da cucina alla gola. L’intervento immediato di un vicino, richiamato dalle grida soffocate della vittima, costringeva Di Santis alla fuga, che, poi, veniva bloccato grazie all’arrivo delle forze dell’ordine.

Di Santis è stato rintracciato, a seguito di prolungati e pazienti servizi di osservazione e pedinamento, sabato mattina nel suo luogo di origine, San Marcellino.Nei giorni scorsi la Corte di Cassazione aveva emesso la sentenza definitiva sulla vicenda condannando a 7 anni ed 1 mese di reclusione Di Santis, pena in parte già scontata in regime di custodia cautelare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico