San Marcellino

Cacciapuoti: “Si al confronto, ma Cantile scenda dalla cattedra”

Giovanni CacciapuotiSAN MARCELLINO. “Quando il professor Cantile fu eletto presidente dell’Ancora-Bilancia, quelli della sua parte dissero che era sempre stato un instancabile attivista politico.

Sarà pure vero, ma in tanti anni che è stato amministratore della ‘Bilancia’, ricoprendo diversi ruoli, nessuno se n’è accorto. Evidentemente ha un carattere riservato come il consigliere e suo candidato sindacoColombiano”. Così candidato a sindaco de “La Rosa” Giovanni Cacciapuoti, replica, in un volantino, alle dichiarazioni del neo presidente dell’Ancora, Ettore Cantile, il quale, nell’ambito di un botta e risposta, ha aperto al dialogo e al confronto. “Con questo vogliamo dire – continua ironico Cacciapuoti – che gli interessi del professor Cantile sono sempre stati di natura dottrinale e spirituale. Egli, infatti, ha trascorso gran parte della sua esistenza a studiare gli scritti di Weber, che lo hanno evidentemente influenzato”.

“Il neo presidente Cantile – incalza il candidato de ‘La Rosa’ – ci ha invitato, con un garbato ed urbano intervento, ad un confronto per capire se sono più le cose che ci uniscono o quelle che ci dividono. Questo per noi è più piacevole di un invito a nozze. Non poniamo nessuna condizione per lo svolgimento di questo incontro – conclude Cacciapuoti – tranne una: prima il neo presidente deve scendere dalla cattedra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico