Orta di Atella

Incarichi e commissioni, il Pd: “Quanto costano?”

Salvatore Rainone ORTA DI ATELLA. Il Partito Democratico di Orta di Atella ritiene “demagogico e polemico” l’atteggiamento tenuto dalla maggioranza del sindaco Angelo Brancaccio in Consiglio comunale.

Il capogruppo Salvatore Rainone ribadisce: “Al Partito Democratico ed a tutto il ‘Patto per Orta’ non interessano le beghe politiciste o gli scontri tra singoli personaggi, ma come abbiamo sempre fatto lavoreremo solo ed esclusivamente per il bene di Orta di Atella e per questo ci preme unicamente affrontare i problemi della nostra terra e non le polemiche sterili e personalistiche”. Proprio in questa prospettiva lo stesso Rainone ha presentato al sindaco alcune interrogazioni che riguardano diverse problematiche.

“Quanto costano alle casse comunali le varie Commissioni che stanno nascendo, se queste rispettano la logica del rigore finanziario come enuncia la legge Finanziaria 42/2010, e come mai, per la maggior parte, tali commissioni non rispettano il criterio della rappresentanza delle opposizioni?”, la prima interrogazione di Rainone, a cui sono seguiti altri quesiti: “Come mai il Comune di Orta di Atella tiene in fitto locali di terzi visto che vi sono nella piena disponibilità dell’Ente immobili che possono essere utilizzati? Cosa si sta facendo in materia di risparmio energetico e di tutela ambientale (impianti fotovoltaici) e perché gli istituti scolastici non sono stati ancora collegati alla rete di distribuzione del metano? Quali sono le linee programmatiche che l’esecutivo intende adottare per riqualificare ‘l’habitat’ ortese, alla luce della recente approvazione del ‘Piano Casa’ da parte della Regione Campania?”.

Inoltre, il Pd si dichiara, come fatto già tante volte in passato, contrario “alla moltiplicazione delle poltrone e degli incarichi che hanno come unico risultato quello di aumentare la spesa per le casse comunali”. In tale ottica i democratici ortesi hanno espresso la loro contrarietà all’istituzione della carica di vicepresidente del Consiglio comunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico