Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, Pdl: “Celebriamo in città i 150 anni dell’Unità nazionale”

Lello Porfidia RECALE. Il Popolo della Libertà lancia l’ennesima proposta. Questa volta i berlusconiani si rivolgono all’amministrazione, ai consiglieri comunali ma anche alle istituzioni scolastiche ed alle associazioni che operano su Recale.

L’intento è quello di celebrare la Festa Nazionale per il 150° dell’Unità d’Italia. Abbiamo sentito il portavoce Lello Porfidia (nella foto): “Riteniamo giusto creare un momento celebrativo che veda coinvolte tutte le istituzioni ed il mondo dell’associazionismo. Le diversità ideologiche e politiche debbono necessariamente essere messe da parte in un momento di Festa Nazionale quale il 17 Marzo. Abbiamo lanciato l’idea di un Consiglio Comunale aperto al pubblico sul tema dell’Unità d’Italia nel quale far intervenire anche i giovani del Consiglio dei Ragazzi, i docenti di Storia dei nostri istituti scolastici ed il mondo dell’associazionismo. Ci potrebbero essere momenti anche di poesia e canto. Ovviamente la nostra proposta è da intendere come una bozza che vogliamo migliorare e delineare in una riunione che si potrebbe tenere il prossimo 3 marzo, alle ore 19, in Aula Consiliare con tutte le autorità e le associazioni. Intendiamo svolgere il ruolo di promotori ma l’organizzazione e la realizzazione dell’evento ‘Recale nel 150° dell’Unità d’Italia’ deve essere di tutti. Per questo motivo il nostro invito è partito con largo anticipo ed abbiamo inteso fissare la riunione del 3 Marzo per far sì che tutti si sentano parte attiva dell’evento e non semplici spettatori”.

Sulla stessa linea l’intervento di Luigi Ferraro: “In una città lacerata dalle divisioni interne, proporre un momento di celebrazione unitario è un importantissimo segnale di distensione. Cercare la fattiva collaborazione di tutti è stato un dovere per noi che viviamo nel contrasto politico quotidiano. Non potevamo però permettere che le nostre diversità di vedute sugli atti amministrativi facessero passare sottotono un momento di Festa Nazionale così importante. Ci auguriamo che, con lo stesso spirito, ci sia partecipazione e collaborazione da parte di tutti, senza stupidi egoismi o doppi fini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico