Maddaloni - Valle di Maddaloni

Droga, sversamento illecito e contraffazione: 4 arresti

 VALLE DI MADDALONI. I carabinieri della stazione di Valle di Maddaloni hanno tratto in arresto Domenico Trombetta, 29 anni, di Marcianise, per reati di spaccio di stupefacenti.

Il giovane deve scontare una condanna a 4 anni di reclusione e 30mila euro di multa per spaccio di stupefacenti in concorso, per fatti avvenuti a Napoli nel settembre del 2009. I Carabinieri della Stazione di Valle di Maddaloni lo hannorintracciato presso la comunità terapeutica Leo Amici, dove lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari per scontare la condanna, come disposto dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Napoli con apposita ordinanza.

Nella stessa mattinata la pattuglia della stazione ha notato un camion Ford Transit con targa rumena carico di rifiuti sulla strada provinciale 335 telesina, ed ha proceduto al controllo del veicolo. I due occupanti sono stati identificati in Sandu Costica, 36 anni, e Petrica Tanase, 31 anni; entrambi i romeni, gravati da precedenti di polizia, hanno riferito di vivere a Casal di Principe. L’accertamento eseguito ha evidenziato che i due giovani stavano trasportando un grosso carico di rifiuti ferrosi, speciali e ingombranti, senza alcun titolo autorizzativo per la raccolta e trasporto di rifiuti, pertanto sono stati tratti entrambi in arresto in applicazione della legge sull’emergenza rifiuti. Il carico consisteva in vari metri cubi di rifiuti speciali ferrosi come vecchi elettrodomestici, parti di motori, rifiuti ferrosi vari, ecc.. Il tutto, assieme al veicolo, è stato sottoposto a sequestro. I due giovani sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della caserma in attesa dell’udienza di convalida e del rito direttissimo, all’esito del quale l’arresto è stato convalidato e Tanase è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, a Casal di Principe.

Rientrando in caserma con i romeni fermati, la pattuglia di Valle di Maddaloni ha notato, nel centro abitato del paese, un cittadino straniero con uno zaino, pertanto i militari hanno proceduto al controllo del giovane, che era privo di documenti. A seguito delle procedure d’identificazione lo straniero è risultato essere Cheikh Diop, 27 anni, senegalese gravato da precedenti di polizia, il quale ha riferito di abitare a Caserta. Durante il controllo è emerso che questi stava girando per il paese per vendere circa 170 cd e dvd falsi che aveva nello zaino. Alla luce di quanto accertato il giovane è stato dichiarato in arresto per ricettazione e vendita di supporti informatici contraffatti e privi del marchio Siae. Anche l’extracomunitario è stato trattenuto nelle camere di sicurezza e, all’esito dell’udienza di convalida dell’arresto, è stato rimesso in libertà.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico