Italia

Ruby, reclutamento ragazze ed euro falsi: si indaga anche a Napoli

Sara TommasiMILANO. Nuoviinquientanti dettagli emergono dall’inchiestasul caso Ruby. Da Napoli spunta fuori un traffico di euro falsi e viene delineatoil “metodo” con cui le ragazze sarebbero state reclutate da Lele Mora per partecipare alle feste del premier Silvio Berlusconi.

Al centro dell’indagine napoletana c’è la starlette Sara Tommasi, 30enne di Narni (Terni), ex “paperetta” e “schedina”, diventata nota per aver partecipato all’Isola dei Famosi nel 2006. La Tommasi, in alcune telefonate, avrebbe parlato di come venivano scelte, reclutate e pagate le giovani, attraverso Lele Mora, l’agente dei vip indagato nell’indagine principale con l’accusa di sfruttamento della prostituzione insieme a Berlusconi,Emilio Fede e Nicole Minetti. Le affermazioni della ragazza, che sarà sentita come testimone a Milano dai pm, fornirebbero ulteriori riscontri al coinvolgimento di Mora e al suo cosiddetto “metodo”.

Ad essere ascoltato dai magistrati sarà anche Fabrizio Corona che domenica, in un’intervista a “Il Mattino”, ha parlato di un presunto giro di foto proibite che immortalerebbero il premier con alcune ragazze. Foto che sarebbero nelle mani della malavita organizzata, interessata a venderle al miglior offerente. Se davvero esistono, come riportato nei giorni scorsi dal quotidiano “Il Fatto”, potrebbero essere state scattate proprio dal alcune delle protagoniste dei festini. Inoltre, sSecondo alcune indiscrezioni, tra coloro che avrebbero cercato di vendere foto delle feste ci sarebbeil fratello di un’amica di Noemi Letizia che trascorse dieci giorni a Villa Certosa per il Capodanno 2008. E non sarebbe l’unico.

Tuttavia, come scrive lunedì il “Corriere della Sera”,l’indagine condotta dai pubblici ministeri napoletani Marco Del Gaudio e Antonello Ardituro avrebbe già aperto nuovi scenari sul giro di prostituzione arrivato sino alle residenze del presidente del Consiglio, al quale si aggiunge il giro di banconote false. Tra i sospettati vi è una persona conosciuta come “Bartolo”, responsabile di campagne pubblicitarie e dell’immagine di alcune ragazze, che avrebbe cercato di piazzare sul mercato euro falsi. Dalle intercettazioni emergono i suoi rapporti con Corona e con Sara Tommasi, che sarebbe stata diverse volte ad Arcore, compreso il 25 aprile, quando arrivòil presidente russo Vladimir Putin, insiemealla marocchina Ruby e ad altre ragazze del condominio dell’Olgettina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico