Cesa

Rione Bagno, la Regione da l’ok per il Referendum

Vincenzo De AngelisCESA. Il referendum consultivo per l’annessione del Rione Bagno, sul territorio di Aversa, al Comune di Cesa è stato dichiarato ammissibile.

Dunque, presto la parola passerà ai cittadini del rione che saranno chiamati a votare per decidere se rimanere aversani o divenire cesani. Infatti, proprio lunedì il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, ha pubblicato sul Burc, bollettino ufficiale della regione, il decreto di ammissibilità del referendum. Ora restano da stabilire le modalità e la data per il voto, poi toccherà alle centinaia di famiglie che risiedono in questa zona di confine tra Aversa e Cesa decidere delle proprie sorti. Famiglie che da sempre si ritengono cittadini cesani, ma che burocraticamente appartengono ad Aversa.

Intanto, il sindaco di Cesa, Vincenzo De Angelis, che sin dall’inizio ha sostenuto la proposta del comitato promotore, ha deciso di convocare un incontro tra i rappresentanti di tutti i partiti, delle associazione e del comitato per l’annessione, al fine di stabilire il da farsi in merito all’iniziativa.La proposta di annettere il Rione Bagno al territorio di Cesa non ha un colore politico ma raccoglie consensi trasversali ed è stata sostenuta sia da esponenti dei partiti del centrosinistra che del centrodestra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico