Cesa

Isola ecologica al “campo del parroco”: no della Giovane Italia

 CESA. La Giovane Italia di Cesa critica l’idea di costruire un’isola ecologica nell’ex “campo del parroco”.

“Quel luogo – affermano i giovani del Pdl – è stato una sorta di salvezza sociale per tanti giovani di Cesa che l’hanno frequentato, con tornei di calcetto e altre iniziative. Oggi l’amministrazione comunale vuole trasformarlo in un centro per accogliere rifiuti, mandando in fumo tanti ricordi di gioventù e cancellando le speranze di chi quel campo lo vede ancora come un centro di aggregazione sociale per i propri figli e le generazioni future”.

Il movimento giovanile dei berlusconiani ritiene che “con la trasformazione dell’ex campo del parroco in isola ecologica si darebbe il colpo di grazia allo sport cesano, visto che il campo sportivo comunale è in stato di totale abbandono dopo una gara d’appalto andata male a causa di un regolamento redatto in fretta e furia che ha fatto desistere molti investitori a prenderlo in fitto. E i giovani, intanto, sono costretti a spostarsi nei paesi limitrofi, utilizzare campi privati, a pagamento, per una semplice partita di calcetto”.

Il coordinatore del movimento, Antonio Borzacchiello, annuncia, infine, che l’idea di una raccolta firme per bloccare il progetto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico