Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Riqualificazione Bagnara e Ischitella: conferenza nell’aula consiliare

Antonio ScalzoneCASTEL VOLTURNO. Mercoledì 9 febbraio, alle ore 15, si terrà presso la sala consiliare del Comune di Castel Volturno la conferenza su “Attuazione e Previsioni degli Interventi infrastrutturali per la difesa e la Riqualificazione nel territorio Costiero Comunale”.

Interverranno: Antonio Scalzone, sindaco di Castel Volturno, Daniela Nugnes, consigliere regionale capogruppo vicario Pdl; Edoardo Cosenza, assessore regionale alle opere e lavori pubblici – Espropriazioni – protezione civile sul territorio e Difesa del suolo – Geotecnica, Geotermia, Cave, Torbiere, Acque minerali e termali; Antonio Cecoro, assessore al demanio di Castel Volturno. Durante la conferenza saranno resi noti gli interventi infrastrutturali recentemente cantierizzati nelle località di Bagnara ed Ischitella dove, dopo decenni di attesa, si è pervenuti, per entrambe le aree, all’attuazione di interventi di difesa.

In particolare, si è proceduto: per la località Bagnara ad attivare, attraverso la Protezione Civile Regionale, la realizzazione di opere di messa in sicurezza dell’intera area necessarie al fine di scongiurare il verificarsi di ulteriori gravissimi danni ai beni appartenenti sia al Demanio dello Stato che a quelli di proprietà privata, ed ai pericoli derivanti per la pubblica e privata incolumità con particolare riferimento ai nuclei abitati immediatamente prospicienti il tratto di costa indicato; per la località Ischitella si proceduto alla formale attuazione delle “Opere di Difesa della Costa e riqualificazione ambientale del Litorale Domitio”, intervento infrastrutturale a regia Regionale; tale intervento, atteso da oltre un decennio, consentirà di salvaguardare oltre i beni demaniali dello stato, anche l’incolumità di un intero parco cittadino particolarmente esposto ai fenomeni di erosione. Inoltre, l’intervento prevederà anche la ricostruzione, mediante tecniche di ingegneria naturalistica, di aree dunali ormai quasi completamente cancellate dell’erosione marina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico