Caserta

“La sfida del Sud”, Alemanno a Caserta

Gianni AlemannoCASERTA. L’ala movimentista del Pdl, costituita dalla sua organizzazione giovanile, lancia un ambizioso dibattito sul riscatto del Mezzogiorno organizzando una convention di alto profilo, con le conclusioni affidate al leader della destra sociale, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Sabato 19 febbraio, a partire dalle ore 16, andrà infatti in scena al Crowne Plaza di Caserta un evento politico di prim’ordine, alla presenza dell’intera classe dirigente giovanile del Sud e dell’establishment del Pdl regionale, con l’onorevole Mario Landolfi a fare da padrone di casa, assieme al presidente provinciale della Giovane Italia, Dario Mattucci, che ospiterà nel capoluogo di Terra di Lavoro i giovani rappresentanti delle regioni meridionali per presentare il documento programmatico redatto dalla Giovane Italia per il rilancio delle politiche del Mezzogiorno e per il rinnovamento della classe politica del Pdl.

Alla manifestazione interverranno, unitamente ai rappresentanti degli altri partiti del centrodestra e di diverse sigle sindacali, il candidato in pectore a sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, gli assessori provinciali Gimmi Cangiano e Marco Cerreto, i consiglieri regionali Daniela Nugnes e Angelo Polverino, il senatore Gennaro Coronella e tutti i rappresentanti regionali e nazionali della Giovane Italia.

“E’ motivo di grande soddisfazione – ricorda Mattucci, che con Amedeo Baldascino guida il movimento giovanile provinciale – l’aver riconosciuto alla comunità politica di Caserta la capacità ed il ruolo organizzativo per una manifestazione di indubbia rilevanza politica, attraverso la quale si intende rinvigorire il senso di partecipazione e di rilancio programmatico di un Partito che deve trovare, soprattutto nella sua classe dirigente giovanile, gli stimoli per un salto di livello verso nuovi modelli di sviluppo del territorio e della rappresentanza istituzionale”.

“Il modello Caserta – continuano gli assessori provinciali Marco Cerreto e Gimmi Cangiano– non può bastare da solo per lo sviluppo del nostro territorio, ma c’è bisogno di un nuovo pensiero meridiano che sappia trovare, soprattutto nella vitalità della nuova classe dirigente e sotto la guida di uomini come Alemanno , le potenzialità di un reale riscatto fondato sulle direttrici della legalità e della produttività”.

“L’intero Partito si è dato appuntamento a Caserta – proseguono Andrea Boggia e Antimo Ferraro, rispettivamente dirigente nazionale e regionale della Giovane Italia – per un confronto aperto ad un’organica proposizione progettuale, che veda il Sud protagonista nell’elaborazione di tesi e programmi volti a radicare il Pdl quale insostituibile soggetto politico nell’interpretazione di una politica del territorio coerente con le ambizioni e le esigenze dei cittadini”.

“C’è assoluto bisogno di un riscatto morale e di forti spinte movimentiste – conclude il presidente regionale della Giovane Italia e consigliere provinciale di Avellino, Ettore de Conciliis, e la scelta di intavolare un dibattito così ampio in Terra di Lavoro, coinvolgendo le migliori e nuove energie del Pdl dell’intero meridione, testimonia la vitalità e la compattezza di una forza politica che punta sulla rigenerazione di valori e militanza per una nuova stagione di successi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico