Caserta

I parà casertani festeggiano il professor Rivetti

I parà casertani festeggiano il professor RivettiCASERTA. Gli iscritti alla sezione casertana dell’ANPd’I, Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia “G. Gambaudo”, hanno festeggiato sabato scorso ilprofessor Antimo Rivetti, che è andato in pensione dopo aver completato gli anni canonici di servizio.

Professore di educazione fisica, ha avuto come ultima sede di servizio lo storico e prestigioso Liceo classico “P. Giannone” di Caserta. Presso l’agriturismo “Terra Rossa” di Castel di Sasso, località Starza, i paracadutisti casertani hanno trascorso un eccezionale momento conviviale, connotato – tra l’altro – dal cameratismo che unisce i parà ed esaltato particolarmente dalla squisitezza delle portate e dall’impeccabile servizio, merito dei coniugi Daniele De Rienzo e Mena Femiani e dei loro validi collaboratori. Ospite gradito il Maestro Pasquale De Marco, virtuoso della fisarmonica, che ha allietato il significativo momento con una repertorio di melodie di prim’ordine.

“L’agriturismo dotato di numerose infrastrutture – si legge nel sito www.torrerossa.net – è stato ricavato da un vecchio casale, molto ben ristrutturato, che presenta tutte le caratteristiche delle case rurali molto diffuse sull’intero territorio. Un meraviglioso parco, un verdissimo prato, una vasta distesa di piante di noci invitano ad una salutare passeggiata”. Momento clou della giornata la consegna di una targa ricordo. “Gli amici ti ricordano che un paracadutista non va mai in pensione”. Così è scritto sulla targa, perle di saggezza che non necessitano di commento. Un bellissimo orologio, donato insieme alla targa, farà certamente apprezzare e rimarcare al Prof. Rivetti i preziosi momenti della sua giornata; anche se, ora che è pensionato, non sarà costretto – è l’augurio che gli facciamo – a fare la corsa contro il tempo. Il prof. Rivetti ha il paracadutismo nel sangue: ha prestato servizio militare come paracadutista – CAR e Scuola a Pisa nel 1966. Successivamente, nel 1967, è stato incorporato a Livorno, compagnia mortai pesanti da 120, nel 1° Reggimento paracadutisti “Folgore”.

Folgore, una leggenda vivente dai momenti dell’epica battaglia di El Alamein in Africa Settentrionale nel 1942. Il 14 febbraio 1976, come si può leggere nel sito www.paracadutisticaserta.it/nascita-anpdi-caserta.html – fu tra i soci fondatori della sezione casertana ANPDI “G. Gambaudo” ed entrò nel direttivo come direttore tecnico. Oggi ricopre la carica di vice presidente.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico