Caserta

Concussione, arrestato ad Alghero un maresciallo dell’Aeronautica

 CASERTA. Un maresciallo dell’Aeronautica militare originario di Caserta, Marco Fernandez, è agli arresti domiciliari per aver partecipato, assieme a un capitano, anch’egli casertano, arrestato nel luglio scorso, …

… a un’estorsione ai danni di un’impresa che aveva svolto lavori in strutture in uso all’arma ad Alghero, in Sardegna. I due militari sono accusati di concussione.

Nel fine settimana la squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Alghero ha notificato al maresciallo Fernandez, 38 anni, in servizio nella base di Capo San Lorenzo (poligono interforze del Salto di Quirra), nel Cagliaritano, un ordine di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesso dal gip di Cagliari su richiesta del sostituto procuratore Marco Cocco.

Il sottufficiale, secondo gli inquirenti, ha avuto un ruolo “attivo e determinante” nel reato contestato al suo superiore, il capitano Massimo Arricchiello, 33 anni, arrestato in flagrante il 23 luglio scorso, dopo che aveva intascato cinquemila euro pretesi a un’impresa della penisola che aveva svolto interventi di ristrutturazione in immobili in uso all’Aeronautica militare ad Alghero. Fernandez era sfuggito all’arresto in quanto non era presente, lo scorso luglio, al momento della consegna del denaro. Arricchiello, in servizio nella base di Decimomannu (Cagliari) nell’ambito di un reparto con sede a Ciampino, era il direttore dei lavori effettuati dalla ditta appaltatrice. Secondo l’accusa, per ottenere denaro dall’impresa, aveva minacciato il mancato riconoscimento dello svolgimento delle opere “a regola d’arte”. Pedinato dalla polizia, il militare era stato arrestato in flagrante il 23 luglio scorso, in provincia di Cagliari, nel luogo in cui era avvenuta la consegna della somma pattuita.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico