Caserta

Aeroporto Grazzanise, la Provincia chiede la cabina di regia

 CASERTA. Istituire immediatamente una cabina di regia permanente, che abbia il compito di stilare ed approvare un cronoprogramma delle attività necessarie alla realizzazione e alla messa in funzione del nuovo aeroporto di Grazzanise, nonché di effettuare un controllo attento sul rispetto dei tempi fissati.

E’ quanto ha chiesto la Provincia di Caserta attraverso una lettera di diffida firmata dal presidente Domenico Zinzi e inviata ai Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti, della Difesa, dell’Ambiente, dell’Interno, alla Regione Campania, al comune di Grazzanise, alla Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali della Campania, alla Gesac, all’Enac e all’Enav. Oltre all’istituzione della cabina di regia permanente sull’aeroporto, la cui necessità era stata espressa dal Ministero dei Trasporti a seguito dell’affidamento alla Gesac del nuovo aeroporto di Napoli-Grazzanise, il presidente Zinzi ha diffidato le istituzioni pubbliche competenti a verificare “il reale perdurante interesse da parte della società Gesac alla realizzazione e gestione dell’aeroporto di Grazzanise, con adozione di tutte le necessarie iniziative consequenziali”.

Il documento è stato inviato dal presidente Zinzi a seguito del perdurare di una situazione di totale stallo nella realizzazione di questo scalo aeroportuale, che rappresenterebbe un’occasione unica di sviluppo e di crescita economica per la provincia di Caserta e per l’intero Mezzogiorno d’Italia.

Nella dura lettera, il presidente Zinzi ha ripercorso le ultime tappe di un iter che avrebbe dovuto portare all’apertura dell’aeroporto di Grazzanise nel 2012. In particolare, Zinzi ha fatto riferimento alla data dell’11 aprile 2008, giorno in cui avvenne l’affidamento alla Gesac, società già concessionaria dell’aeroporto di Capodichino, anche della gestione del nuovo scalo di Grazzanise. Il 1 agosto 2008, poi, c’era stato l’accordo tra Regione e Presidenza del Consiglio dei Ministri sulle grandi infrastrutture e le grandi opere da finanziare in Campania sulla base della cosiddetta nuova “Legge Obiettivo”.

Tra le opere destinatarie dei finanziamenti, ovviamente, era compreso anche l’aeroporto di Grazzanise. Nonostante le ripetute richieste da parte della Regione alla Gesac di accelerare i tempi della progettazione, in modo da ottenere dal Cipe i fondi Fas già previsti dall’accordo Regione-Governo sulla Legge Obiettivo dell’agosto 2008, ad oggi non è stato raggiunto alcun obiettivo concreto. In virtù di tale situazione di assoluto immobilismo, la Provincia ha sentito il dovere di intervenire per cercare di riprendere un discorso che è sembrato finire su un binario morto.

“L’aeroporto di Grazzanise – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – è l’opera infrastrutturale più strategica per il nostro territorio. La sua realizzazione farebbe della nostra Provincia uno dei luoghi più baricentrici d’Europa, generando enormi ricadute economiche ed occupazionali. E’ inammissibile – ha concluso Zinzi – che su tale fondamentale questione si viva una situazione di simile inerzia. E’ l’ora dei fatti: la Gesac deve dire con chiarezza che intenzioni ha in merito alla realizzazione dell’aeroporto di Grazzanise. Non intendiamo più tollerare perdite di tempo e rinvii: questa infrastruttura è troppo importante per la nostra provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico