Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

“Fiaccolata del Riscatto”, aderiscono anche Amministrazioni e scuole

 CASAL DI PRINCIPE. Aumenta in modo costante l’interesse per la “Fiaccolata del Riscatto” organizzata da Associazioni, Parrocchie e società civile di Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa e Casapesenna per sabato 5 febbraio, …

… con partenza alle ore 16.30 da piazza Petrillo, a Casapesenna, attraversando di via Roma a San Cipriano e via Vaticale a Casal di Principe, e conclusione nel parco Don Diana. Parteciperanno anche le scuole dei tre comuni e prenderanno la parola uno studente del Liceo Scientifico di San Cipriano d’Aversa ed uno dell’Itc di Casal di Principe, oltre ad una rappresentante delle donne. Agli organizzatori è giunta anche l’adeisione delle amministrazioni comunali dei tre paesi.

L’avvocato Francesco Martino commenta: “Tutta questa voglia di manifestare il desiderio di giungere ad un veloce riscatto di questo territorio è la dimostrazione che i cittadini di Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa e Casapesenna sono stanchi di essere, ingiustamente e genericamente, discriminati per il solo fatto di essere nati o residenti in questi tre comuni e ricordano a chi vuole fingere di dimenticarlo che, fin quando non è iniziata la loro discriminazione sono sempre stati apprezzati, da tutt’Italia, come ottimi agricoltori, edili, artigiani e professionisti. Pertanto, sembra essere giunta l’ora di smetterla con questa ingiusta discriminazione generica di un popolo che, come abbiamo visto con la dichiarazione del cestista della squadra spagnola (German Gabriel che, prima della gara di basket a Caserta con la Pepsi, ha parlato di “città della camorra”, poi scusandosi, n.d.r.) in questi ultimi giorni ha raggiunto anche l’estero”.

“La fiaccolata del riscatto – continua Martino – è una delle ultime occasioni che ha la gente di questi tre comuni per far sentire la propria voce di protesta. Per questo gli organizzatori confidano in un’entusiastica e pacifica partecipazione da parte della popolazione che non può più permettersi il lusso di perdere il lavoro o di non poterlo avere, pagare premi assicurativi pari al doppio rispetto ai cittadini di altre zone d’Italia, ricevere disdette senza essere mai stati coinvolti in sinistri stradali, essere esclusi da gare di appalto pur non essendo mai stati coinvolti in inchieste giudiziarie. Tutto questo malessere è ben noto alle autorità statali che del resto ben comprendono che un popolo senza lavoro è incentivato a perdere la fiducia nelle istituzioni e l’Italia, in questo momento di crisi economica e di valori, non se lo può permettere. I cittadini di Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa e Casapesenna – conclude Martino – con la Fiaccolata del Riscatto vogliono ricordare alle Istituzioni ed agli altri italiani che non si può festeggiare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia discriminando, ingiustamente e genericamente, una parte del paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico