Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Differenziata, Fare Ambiente Casapesenna al convegno in Provincia

 CASAPESENNA. Il gruppo Fare Ambiente Casapesenna, nelle persone del presidente Leonardo Piccolo e del segretario Angelo Ardente, è stato delegato dal coordinatore provinciale Gennaro Caserta

… a partecipare nella giornata di giovedì 25 febbraio alla presentazione del “Piano della raccolta differenziata dei rifiuti urbani della provincia di Caserta” tenutosi nell’aula consiliare di Corso Trieste. Presenti i sindaci dell’intera provincia casertana, per Casapesenna il vicesindaco Raffaele De Rosa e il consigliere provinciale Antonio Magliulo. Al tavolo dei relatori il presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi, l’assessore provinciale Arena, il presidente Conai Facciotti e l’ingegner Fabio Costarella.

ll piano prevede che, a regime, su una stima totale di 433.000 tonnellate di rifiuti prodotti, ne saranno raccolti in modo differenziato 284.000: si mira a passare dunque dall’attuale 20%-25% di raccolta differenziata (dato medio della Provincia) al 50% (dato medio conservativo previsto nel Piano Provinciale) fino al 65%, dove l’organico rappresenterà il 32,4% del totale. Ciò significherà anche che la percentuale dei rifiuti conferiti in discarica potrà essere drasticamente ridotta. Il piano prevede costi di investimento pari a 96 milioni di euro all’anno (esclusi spazzamento e smaltimento), con un ottimo rapporto costo/abitante.

SCARICA IL PIANO IN PDF

Il servizio di raccolta differenziata che verrà implementato, sia per utenze domestiche che per altri tipi di utenze, è fondamentalmente quello del “porta a porta”, con l’eccezione dei rifiuti ingombranti, e di quelli da apparecchiature elettriche ed elettroniche (per i quali è prevista la prenotazione del ritiro attraverso numero verde) e dei farmaci (per i quali si utilizzeranno contenitori dedicati). Per i rifiuti di imballaggio è stata identificata la modalità di raccolta “monomateriale”, cioè senza la presenza di altri materiali, per la carta e per il vetro, e la raccolta del “multimateriale leggero” (plastica, acciaio e alluminio), secondo un modello di raccolta ideale in termini di ottimizzazione dei costi e dei risultati di riciclo. Un piano operativo, dunque, che, una volta approvato, potrà diventare immediatamente esecutivo: a partire dal mese di aprile, infatti, è prevista la pubblicazione dei primi bandi di gara per gli appalti.

“E’ stato un evento importantissimo – commentano Ardente e Piccolo – che ha evidenziato la grande importanza per la differenziata, mettendo in risalto i principi base per un corretto piano di nei vari territori del casertano. Facciamo un ulteriore appello ai cittadini di Casapesenna affinché il loro impegno nell’effettuare la raccolta differenziata sia sempre maggiore, dobbiamo mirare in alto e puntare alla massima percentuale, il nostro impegno è quello di informare i cittadini che i rifiuti sono una risorsa importante e, se riutilizzati al cento per cento, potrebbero risollevare l’economia locale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico