Campania

Napoli, agguato in zona Mercato: ucciso un 60enne

 NAPOLI.Gennaro Quarto, 60 anni, è stato ucciso a Napoli martedì sera, intorno alle 18.30, in un agguato compiuto in via Giacomo Notar, nella zona del Mercato.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, residente nella zona del Duomo, viaggiava in sella ad uno scooter quando è stato raggiunto da alcunisicari che gli hanno esploso contro numerosi colpi di arma da fuoco. E’ deceduto prima dell’arrivo dei soccorsi. Sul posto è intervenuta la polizia, chesta ricostruendo l’esatta dinamica dell’agguato e accertando l’eventuale affiliazione della vittima a clan camorristici della zona.

Quarto, conosciuto come “Gennaro ‘o pazzo”, era noto perché Maradona giocò una partita di beneficenza per raccogliere fondi desinati a curare la malattia del figlio. Furono raccolti 74 milioni di vecchie lire eil calciatore argentino versò di tasca propria 12 milioni di lire.Quarto, poi, incontrò l’ex numero dieci del Napoli nel 2003, a circa 20 anni da quella partita (giocata nel 1984), anche nel programma di Maria De Filippi “C’è posta per te”. Proprio nel 1984 nei suoi conronti fu disposta una perizia psichiatrica dopo che si recò scalzo al santuario di Pompei per un voto di ringraziamento quando Maradona fu acquistato dal Napoli. Nel 1998 fu anche protagonista di un procurato allarme vicino la Curia di Napoli, dove abitava: denunciò la presenza di un presunto ordigno esplosivo in un contatore Enel, ma alla fine si rivelò essere un congegno collocato da un precedente inquilino per bloccare il misuratore di energia elettrica.

VIDEO
immagini consigliate ad un pubblico adulto

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli, tv private e truffa su contributi statali: arresti e sequestri - https://t.co/RUrNO4h9Pm

"Per Amore non tacerò", la Diocesi di Aversa commemora i 25 anni dell'uccisione di Don Peppe Diana - https://t.co/vNUiOZxmYl

"A Natale spendi a Cesa": buoni spesa per le famiglie disagiate - https://t.co/BpR5Cgumzd

Macerata Campania, scoperta fabbrica abusiva di "botti": chiuse le scuole vicine - https://t.co/sI4xdJonqP

Condividi con un amico