Campania

Europa League, 0-0 tra Napoli e Villareal. Si decide il 24 febbraio

CavaniNAPOLI. Termina a reti inviolate la gara al San Paolo, tra il Napoli, seconda forza della serie A italiana, e il Villareal, quarta della Liga, nella gara di andata dei sedicesimi di Europa League.

Una partita poco entusiasmante, fatta eccezione per l’ultimo quarto d’ora in cui gli azzurri, fino a quel momento bloccati dall’atteggiamento difensivista degli spagnoli, hanno cercatoil vantaggio.In realtà, il Napoli era andato in rete nel secondo tempo,al 73′ con Cavani, ma il gol è stato annullato per fuorigioco. Si decide tutto, quindi, il 24 febbraio in terra spagnola.

Questa la cronaca della gara. Per affrontare il Villareal, Mazzarri concede un turno di riposo a Pazienza e Hamsik, facendoli partire dalla panchina, schierando al loro posto Yebda (in linea mediana con Maggio, Dossena eGargano) e Mascara (in avanti con Lavezzi e Cavani). Mancalo squalificato Cannavaro, al suo posto gioca Cribari, accanto ad Aronica e Campagnaro. Il Villareal di Garrido schiera un 4-4-2 con Diego Lopez tra i pali, difesa con Gonzalo, Gaspar, Musacchio e Capdevilla, centrocampo con Valero, Senna, Soriano e Cazorla, in attacco Nilmar e l’italiano “Pepito” Rossi.

PRIMO TEMPO. Il primo quarto d’ora è tutto del Napoli: frequenti triangolazioni tra gli esterni Maggio e Dossena con Lavezzi e Cavani, ma la difesa spagnola è sempre attenta. Al 16′ prima azione pericolosa del Villareal con Nilmar che trova la difesa partenopea in ritardo maDe Sanctis è pronto. Al 22′ grande occasione per il Napoli: Mascara lancia Lavezzi in area ma Diego Lopez si butta strappandogli il pallone. Al 24′ spettacolare scambio di passaggi tra cinque giocatori del Villareal davanti l’area dei partenopei, il pallone riesce a filtrare per Nilmar, Aronica con difficoltà spazza via. Alla mezz’ora Lavezzi atterrato al limite dell’area da Capdevilla, primo ammonito della gara. Lo stesso argentino si incarica della punizione ma la difesa ospite allontana. Al 36′ Napoli in avanti, Gonzalo (ammonito) mette a terra Lavezzi nei pressi del semicerchio dell’area. La punizione è battuta da Gargano, il tiro viene respinto dalla barriera, il pallone finisce verso Cavani che batte a volo, ma il tiro va alto sopra la traversa. Al 40′ cross di Campagnaro per Dossena verso la linea di fondo, Valero mette in angolo col gomito. L’arbitro ritiene il fallo involontario. Al 43′ Cavani spreca una ghiotta occasione: Lavezzi serve l’uruguaiano in verticale, quest’ultimo, solo davanti al portiere,temporeggia e consente a Lopez di intervenire sul pallone. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo di una gara poco entusiasmante. Un buon Napoli quello visto nei primi 45 minuti, anche seper gli uomini di Mazzarri è necessaria maggiore incisività. Il Villareal, a parte alcune fiammate,ha pensato più che altro a contenere il pressing degli azzurri.

NAPOLI

VILLAREAL

De Sanctis Diego Lopez
Campagnaro Gonzalo
Cribari  Gaspar
Aronica  Musacchio
Maggio Capdevila
Yebda (68′ Pazienza) Valero
Gargano(79’Sosa) Senna(61′ Marchena  )
Dossena  Soriano
Mascara (61’Hamsik) Cazorla (87′ Català)
Lavezzi Rossi (77′ Ruben)
Cavani Nilmar
All. Mazzarri All. Garrido
A disp.
Iezzo Marino
Zuniga Català
Ruiz Marchena
Santacroce Cicinho
Sosa Cani
Pazienza Gullon
Hamsik Ruben
Arbitro: Clattenburg (Inghilterra)

SECONDO TEMPO.

Nessun cambio tra le due formazioni nella ripresa. Dopo un minuto Dossena si becca un cartellino giallo (il primo per il Napoli) per un fallo su Valero. Al 52′ angolo per gli azzurri: testata di Maggio che però finisce a lato. Al 57′ un tiro dalla distanza di Yebda finisce ben oltre la traversa. Subito dopo ci prova anche Lavezzi ma anche lui non trova fortuna. Il Napoli è bloccato dalla ferrea difesa spagnola. Al 61′ entra Hamsik per Mascara, mentre il Villareal fa entrare Marchena al posto di Senna. Al 62′ punizione per il Napoli dal limite sinistro dell’area: si incarica Lavezzi, palla ribattuta dalla difesa avversaria. Al 63′ ripartenza improvvisa del Villareal ed Aronica atterra Nilmar con una spallata, l’arbitro ammonisce il difensore azzurro. Al 68′ altro cambio nel Napoli: Pazienza subentra ad uno spento Yebda. Al 72′ Rossi impensierisce gli azzurri, riuscendo a defilarsi alla destra di De Sanctis ma il suo tiro va a lato. Al 73′ gol annullato al Napoli: Lavezzi serve in verticale Cavani che, di testa, mette in rete nell’angolo basso alla sinistra del portiere, ma è fuorigioco. Subito dopo si scatena in area Lavezzi ma Lopez riesce a contrastarlo, il pallone si impenna e finisce sull’esterno della rete. Al 77′ Garrido inserisce Ruben per Rossi. Al 79′ Mazzarri risponde tentando la soluzione offensiva: richiama Gargano ed entra Sosa. All’85′ brividi nell’area napoletana prima con Ruben, che viene contenuto, poi per un pericoloso cross di Cazorla che viene spazzato via da Campagnaro. All’87′ ultimo cambio degli spagnoli: entra Català per Cazorla. Altro brivido per gli azzurri all’88′: bordata di Valero dal limite respinta da De Sanctis.Poi c’è il terzo giallo per gli ospiti: Marchena, che salterà la gara di ritorno. Quattro i minuti di recupero concessi. Al 91′ punizione per il Villareal ai venti metri provocata da Cribari che strattona Ruben e viene ammonito. CalciaValero; palla in angolo, che viene battutoe De Sanctis agguanta con sicurezza. Pochi secondi prima dello scadere, Aronica ferma fallosamente Nilmar eviene espulso per doppia ammonizione: salterà il ritorno. La gara termina a reti inviolate: qualificazione, dunque, apertissima.

MAZZARRI. “Grande partita, con almenotre-quattro palle gol clamorose che potevano concretizzate. Ce la giocheremo al ritorno”, dice Mazzarri ai microfoni Mediaset subito dopo il fischio finale.Il tecnico azzurro contesta la decisione dell’arbitro sull’involontarietà del fallo di mano di Valero al 40′ del primo tempo: “Era un’azione pericolosa da parte nostra, che è stata pregiudicata da quella deviazione, quindi non condivido una scelta del genere”. Sui tre turni di squalifica a Lavezzi in campionato, Mazzarri spera che “in seconda istanza i giudici concedano una pena più consona”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico