Campania

Estorsioni, arrestata “cellula” dei Casalesi nel modenese

 CASERTA. Vasta operazione anticrimine della polizia di Modena che ha tratto in arrestato cinque persone ritenute collegate al clan dei Casalesi.

L’operazione, denominata”Pressing II”, rappresenta la seconda tranche di un’indagine avviataal termine del 2008 echeil 18 marzo 2010 portò all’esecuzione di numerose ordinanze di custodia cautelare per estorsione aggravata dalla partecipazione ad associazione di stampo camorristico.

Dall’indagine è scaturito che i cinque indagati, tra cui un professionista incensurato del modenese, misero in atto, ognuno con ruoli distinti, un tentativo di estorsione con lesioni consumato a Modena il 16 marzo del 2010 a danno di un imprenditore. L’estorsione non fu poi consumata perché il 18 marzo successivo, fu applicata una misura cautelare a due deicinque indagati.

Gli indagati, spiega la polizia, avrebbero ricorso “alla forza intimidatrice che derivava dalla loro appartenenza o vicinanza al clan dei Casalesi, tale da indurre le vittime ad una condizione di assoggettamento ed omertà o, comunque, nel consumare i delitti hanno utilizzato metodi mafiosi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico