Campania

Droga, si costituisce “Harry Potter”

 NAPOLI. Si è presentato negli uffici della mobile di Napoli, sentendosi braccato dagli investigatori, Vincenzo Mazzarella, di 28 anni, detto “Harry Potter”, riuscito a sottrarsi alla cattura il 28 gennaio scorso nell’ambito di un’operazione della squadra mobile, volta a smantellare una grossa piazza di spaccio in via Soprammuro.

Il padre di Vincenzo, Salvatore Mazzarella, di 57 anni, conosciuto con lo pseudonimo “‘O cuntrarie”, invece, il 28 gennaio scorso, era già chiuso, per altra vicenda giudiziaria, nel carcere di Poggioreale. Il Tribunale del Riesame gli ha concesso il beneficio degli arresti domiciliari e venerdì, appena sottoposto alla misura detentiva in casa propria, è stato raggiunto dagli agenti della mobile che lo hanno arrestato e portato in carcere sempre nell’ambito dell’indagine sul traffico di stupefacenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico