Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, nasce la lista “Unione Civica”

 CASTEL MORRONE. Il giorno 20 febbraio, nei locali della Biblioteca “De Jacobis”, si è tenuta un’assemblea pubblica organizzata dalla lista “Unione Civica” …

… per discutere del progetto dell’amministrazione di consegnare in mani private i servizi cimiteriali, e di costruire un numero di nuovi loculi abnorme rispetto alle reali esigenze del paese. L’incontro ha avuto grande successo, infatti hanno partecipato non meno di 200 persone che, come affermano dal movimento, sono “evidentemente preoccupate per lo spropositato aumento dei costi che graverà sui cittadini morronesi a seguito di tale sciagurata scelta dell’amministrazione”.

La discussione è entrata anche nel merito della ormai imminente tornata elettorale. E’ emersa in modo forte e chiara la volontà da parte dell’assemblea di costruire un’unica opposizione, valida e coesa, all’attuale maggioranza amministrativa. “Le componenti politiche rappresentate nell’occasione – fanno sapere dal movimento – hanno costituito un gruppo di lavoro trasversale, allo scopo di contrastare un’amministrazione che ormai più che inerte è palesemente dannosa per il paese. Il gruppo di lavoro coordinerà l’attività dell’Unione Civica per Castel Morrone nella costruzione del programma e nella costituzione di una lista elettorale autorevole e vincente”.

Hanno già aderito al gruppo i giovani del movimento Civicamente. Erano presenti Giuseppe Minutillo, Giuseppe Villano, Giovanni Gentile, Giuseppe Di Ture e Giulio Papa, attuale consigliere di opposizione, l’ex sindaco Aniello Riello, il capogruppo dell’attuale opposizione Francesco Riello, Andrea Di Lorenzo, Giuseppe Damiano, Nino Damiano, Adriano Di Lorenzo, Michele Marra, Massimo Palmieri, Gabriele D’Agostino, Fabio Di Fonzo, la sezione locale del Pd con il segretario Raffaele Altieri e tanti altri.

“La discussione sull’assurda determinazione dell’amministrazione circa il cimitero comunale, – continuano dal movimento – ha finito per delineare una comune volontà di dare ai problemi dei cittadini le risposte che non sono mai arrivate in questi ormai quasi cinque anni di pessima amministrazione”.

“L’Unione Civica – concludono – per Castel Morrone si propone come alternativa di progresso e guarda a tutti quei cittadini che sono ormai stanchi di questa amministrazione, che al termine del mandato elettorale sta consegnando ai morronesi un paese peggiore di quello che aveva trovato al momento del suo insediamento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico