Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, compostiere: il sindaco replica a Cittadinanza Attiva

 CASTEL MORRONE. “I cittadini di Castel Morrone non hanno bisogno di manuali di istruzione o quant’altro per far funzionare le compostiere date loro in comodato d’uso”.

Lo sottolinea il primo cittadino Pietro Riello, chiamato in causa da Aniello Riello, coordinatore di Cittadinanza Attiva e suo probabile sfidante alla carica di sindaco. “Una polemica che non ha un senso logico. – spiega Riello – Sicuramente da Aniello Riello non abbiamo nulla da imparare, infatti voglio solo ricordare che quando lui stesso è stato amministratore la raccolta differenziata era al palo, un misero 6,9% che collocava il nostro Comune in fondo alle classifiche provinciali e regionali. Per fortuna adesso abbiamo raggiunto percentuali che, raffrontate a quel periodo, sono decuplicate”.

“Molti cittadini – continua la fascia tricolore morronese – già effettuavano la pratica del compostaggio domestico, pur essendo privi della compostiera, in quanto, vista la nostra tradizione contadina, questa era una pratica già utilizzata dai nostri anziani. Comunque, – conclude il sindaco – a quanto mi è dato sapere negli ultimi giorni, il coordinatore di ‘Cittadinanza Attiva’ è molto operoso nel presentare domande per l’assegnazione di compostiere, presumo per conto dei suoi associati. E questo per me e per i componenti della mia amministrazione è un vanto. Infatti, così facendo, sta palesemente certificando il buon operato dell’amministrazione comunale. Se invece sta cavalcando l’onda per attrarre verso di sé consensi elettorali, ammaliando i cittadini con la promessa del 10% di sconto sulla Tarsu, voglio precisare agli stessi utenti che l’amministrazione provvederà ai controlli di routine presso le abitazioni degli assegnatari e, qualora vengano scoperte delle irregolarità sul corretto utilizzo della compostiera, non solo la stessa verrà ritirata ma si opererà anche all’integrazione sulla bolletta Tarsu del 10% defalcato ed eventualmente a sanzionare con un’ammenda pecuniaria il contribuente”.

Intanto, il Comune avvisa che l’ufficio tecnico è a completa disposizione dei cittadini per eventuali chiarimenti sul corretto utilizzo della compostiera.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico