Aversa

Edicolè celebra i 50 anni delle figurine Panini

 AVERSA. Edicolè concede il bis. L’edicola più frequentata della città, gestita dai fratelli Palmieri, dopo aver proposto una vetrina d’eccezione per festeggiare i sessantadue anni compiuti negli ultimi giorni del 2010 da Tex Willer, …

… uno degli eroi dei fumetti più seguiti, oggi si ripete celebrando i 50 anni della pubblicazione dell’album Panini, l’album per la raccolta delle figurine dei calciatori inventato agli inizi del 1960 dai fratelli Benito e Giuseppe Panini gestori di un’agenzia di distribuzione di giornali con sede a Modena. Un’idea nata per caso, dopo il ritrovamento di un lotto di vecchie figurine invendute delle edizioni milanesi “Nannina”. I due fratelli lo acquistano, inseriscono due delle figurine in bustine bianche con cornicette rosse, mettendo in vendita ciascuna bustina a 10 lire. Il successo fu enorme e inaspettato. Le bustine vendute furono 3 milioni. L’anno successivo i fratelli Panini decisero di fare tutto con i loro mezzi, stampando le figurine e creando anche il primo album per la raccolta, dedicandone la copertina a Nils Liedholm una bandiera del Milan dell’epoca. Le vendite furono quintuplicate e i milioni di bustine vendute furono 15.

Era ufficialmente nata la collezione “Calciatori” che oggi celebra il suo primo mezzo secolo di vita. Una data che merita di essere festeggiata per il seguito di appassionati che ha avuto una semplice idea che è stata capace di coinvolgere uomini e donne di ogni età, dai piccolissimi ai nonni, che si incontrano per scambi di figurine servendosi anche di un sito internet dedicato interamente alla raccolta. Lanciato nel 1999 all’interno del sito ufficiale della Panini dal 2003 gli appassionati, oggi, si possono incontrare sul sito ufficiale www.calciatoripanini.it.

Vale la pena ricordare che in occasione dei mondiali di calcio del 2006 Panini ha lanciato anche la prima raccolta virtuale di figurine. Con la vetrina dedicata all’ormai mitico album “Calciatori” Edicolè ha inteso celebrare tutto questo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico