Aversa

Chiusura via Giotto: Sel chiede lumi all’amministrazione

incrocio via Michelangelo-via GiottoAVERSA. Poche decine di metri che rappresentano però un tratto strategico e fondamentale, uno dei pochi assi interni di penetrazione, utile alla normale viabilità dell’intasata zona sud di Aversa.

Stiamo parlando del tratto di via Giotto che va dall’incrocio con via Michelangelo a quello con via Caravaggio e mette in comunicazione il Parco Argo con il Parco Coppola, da tempo interrotto per lavori. “Vorremmo sapere cosa sta accadendo in quel tratto di via Giotto, quali sono e perché non sono stati ancora risolti i problemi che ne determinano la chiusura da più di un mese”.

Questa la domanda che Giovanni Malomo, componente del direttivo cittadino di Sel, pone all’attenzione dell’amministrazione comunale. “Senza neanche aver informato i cittadini su motivazioni e tempi dell’intervento – continua Malomo – informazioni richieste dal buon senso e dalla trasparenza oltre che dalla legge, da più di un mese quel tratto di strada è inspiegabilmente chiuso. Solo pochi giorni fa sono state operate modifiche alla segnaletica, per alleviare i notevoli problemi lamentati da abitanti, commercianti e automobilisti di passaggio (apertura ai due sensi di marcia degli adiacenti tratti di via Michelangelo e via Salvo D’Acquisto); interventi che evidentemente non hanno migliorato la viabilità né evitato gli intasamenti di traffico, visto che, ad esempio, non è stato ancora temporaneamente vietato il parcheggio su entrambi i lati dei tratti stradali interessati dalle modifiche”.

“A questo punto – conclude l’esponente vendoliano – visto che nella martoriata zona sud anche la chiusura di pochi metri strada è causa di problematiche così importanti e complessive, chiediamo all’amministrazione comunale se non pensa sia forse il caso di rivedere completamente i dispositivi di traffico in tutto il quadrilatero via Di Jasi-viale Olimpico-via D’Acquisto-via Belvedere, dispositivi che sono risultati del tutto infruttuosi (per non dire fallimentari) ai fini della limitazione e del miglior scorrimento del traffico autoveicolare in tale strategica zona della città. Speriamo sia possibile ottenere una concreta e fattiva risposta a questi nostri interrogativi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico