Santa Maria C. V. - San Tammaro

Al via i progetti Pon alla scuola media ‘Gallozzi’

 SANTA MARIA CV. La scuola secondaria di primo grado “Carlo Gallozzi”, anche per l’anno scolastico 2010/2011, ha aderito al Programma Operativo Nazionale, finanziato dall’Unione Europea.

“L’obiettivo – afferma il dirigente scolastico Armida Altieri – è quello di creare una scuola che stimoli ed accresca la curiosità degli studenti, favorendo lo sviluppo delle personalità e delle attitudini, per una maggiore comprensione ed un’interazione positiva con la realtà”.

I corsi sono co-finanziati dall’Unione Europea (50%) e dallo Stato Italiano (50%) e si prefiggono: Il potenziamento dei livelli di apprendimento e delle competenze chiave; Il raggiungimento dell’equità di accesso ai percorsi migliori; L’aumento della copertura dei percorsi di istruzione e formazione iniziale; L’incentivazione alla partecipazione a opportunità formative lungo l’arco della vita; Il rafforzamento, l’integrazione e il miglioramento della qualità dei sistemi di formazione, istruzione, lavoro e collegamento con il territorio. Entrando più nei dettagli, il Piano Integrato della scuola “Carlo Gallozzi” prevede, nell’ambito dell’Obiettivo C, Competenze per lo Sviluppo Fse, diversi percorsi formativi, ovvero: A3, Progetto “Qualità e Merito”, interventi su Matematica (classi prime, n° 2) e Italiano (classi prime, n° 2); C1, Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave in Italiano, per una durata di 50 ore; C1, Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave in Inglese, per una durata di 50 ore; C1, Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave in Francese, per una durata di 50 ore; C1, Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave in Matematica, per una durata di 30 ore; C3, LE(g)ALI AL SUD, Educazione alla legalità e alla cittadinanza, attraverso il rispetto dell’ambiente e la diffusione di una coscienza civile fondata sull’esplorazione e la tutela del patrimonio artistico locale; C4, Interventi individuali per promuovere l’eccellenza in matematica (n° 2); C4, Interventi individuali per promuovere l’eccellenza in Italiano (n° 2); B, Azione B3, Interventi di formazione sulla valutazione nei processi di apprendimento, rivolti a docenti di Italiano (n° 3), Matematica (n° 2) e ad un docente valutatore. Inoltre, nell’ambito dell’Obiettivo Ambiente per l’apprendimento, fondo Fers, è stata prevista la realizzazione di due laboratori, e più precisamente: Musicale, B1; Multimediale, A1. Con i fondi, infine, la scuola si è dotata anche del laboratorio scientifico.

“Le opportunità che l’Unione Europea ci offre e ci ha già offerto – conclude Altieri – sono un’importante occasione di arricchimento, per il miglioramento e l’apprendimento degli alunni, che mira all’innalzamento dei livelli delle prestazioni scolastiche, in modo da agevolare, in futuro, l’immissione nel mondo del lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico