San Marcellino

Polemica Servizio Civile: botta e risposta tra ‘Ancora’ e la maggioranza

 SAN MARCELLINO. L’“Àncora”, movimento politico a sostegno dell’attuale consigliere di minoranza e candidato a sindaco Anacleto Colombiano, si è fatta portavoce di un gruppo di giovani che hanno messo in evidenza un problema relativo al bando di Servizio Civile Nazionale a cui ha aderito il Comune.

Secondo quanto sostiene l’associazione, “molti giovani avrebbero partecipato ai bandi indetti dal comune a mezzo dell’Amesci, ente accreditato in prima classe nell’albo degli enti di servizio civile. Dopo aver inoltrato le domande ed aver fatto i relativi colloqui, molti di loro si sarebbero trovati a leggere un avviso pubblico del Comune, con il quale si portava a conoscenza della cittadinanza che, per problemi interni ed economici, il servizio civile non si sarebbe più potuto svolgere”.Di conseguenza,questi ragazzi non hanno avuto la possibilità di presentare domande presso altri enti.

Dall’altra parte, il presidente del Consiglio comunale, Sergio Conte, respinge le accuse. “Abbiamo fatto una richiesta all’Amesci – sostiene Conte – affinché potessero essere disposti bandi del servizio civile che potessero assumere almeno fino a 40 unità, al fine di soddisfare la domanda a San Marcellino. Successivamente, a causa di tagli a livello nazionale, ci sono stati approvati solo due progetti, con l’assunzione di sole 7 persone”. “L’avviso pubblico – continua il presidente del civico consesso – fa riferimento alla revoca dei progetti che non ci sono stati approvati e non al mancato svolgimento del servizio civile”. Così stanno le cose – conclude Conte – e questa è la pura verità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico