Maddaloni - Valle di Maddaloni

La Navale vince il derby col S.Maria a Vico

 MADDALONI. La Navale Maddaloni vince sulla Lml Santa Maria a Vico col punteggio di 67.61. Prima della gara, coach Porfidia ha dovuto fare i conti con Giampiero Lettieri, alle prese con un colore al collo, e Nino Garofalo, influenzato.

Ma poteva contare sulla presenza dell’ultimo acquisto Roberto Simeoli. Scontenti, invece, tutti coloro che avrebbero voluto vedere Doonerkamp in campo, ciò a dimostrazione del fatto che la società maddalonese non ha in alcun modo cercato il giocatore della Juvecaserta.

CRONACA. L’inizio di partita è tutta di marca ospite, con i vicani che volano sul 2-8. La reazione ed il recupero dei maddalonesi non tarda ad arrivare, soprattutto grazie ad un ispirato Dario D’Orta (esordio anche per lui in campionato), che sostituisce alla grande il titolarissimo Lettieri, partito dalla panca. La rimonta vale anche il vantaggio alla fine del primo quarto (19-17). La seconda frazione di gioco inizia con il Maddaloni più concentrato sul match, anche se i vicani danno molto fastidio, riuscendo a dare più di un grattacapo agli avversari. Oltretutto, coach Porfidia deve anche gestire al meglio Forino, che nel corso del primo tempo ha rimediato una botta al ginocchio. Il Santa Maria a Vico ci tiene particolarmente a questo derby, e si vede. Al riposo lungo, infatti, i vicani vanno al riposo avanti di due punti (31-33). Al rientro dagli spogliatoi il Maddaloni allunga fino al 44-37, con un super Simeoli che dimostra tutto il suo valore. La partita però non è finita, tant’è che gli ospiti di coach Caprile ritornano sotto con il punteggio, chiudendo la terza frazione sul meno 3 (48-45). Nell’ultimo periodo di gioco, regna sovrano l’equilibrio, che comunque ha contraddistinto l’intero match. Con le due squadre che si equivalgono, soprattutto nel punteggio, a salire in cattedra è Carlo Corbo, tra l’altro ex di turno per il suo passato in maglia Fiamma, che in pratica infila la bomba che risolve la gara, in favore dei padroni di casa.

POSTPARTITA. Primi due punti di questa seconda fase messi in cascina per la compagine del presidente Andrea De Filippo, che soprattutto fanno ben avviare il progetto maddalonese, dove deve essere raggiunto quantomeno il quinto posto, ultima posizione valevole l’accesso ai play-off.

COMMENTI. “La gara è stata molto sofferta per noi – dichiara il dirigente responsabile Pasquale De Filippo –, soprattutto all’inizio della gara. Poi siamo riusciti a venire fuori, e a giocare come sappiamo. Un complimento va comunque fatto alla compagine del Santa Maria a Vico, che ha dimostrato tutto il suo valore. L’esordio di Simeoli – conclude il responsabile maddalonese – è stato ottimo, molto soddisfacente sotto il puro aspetto dei numeri statistici, e non esagero se dico che è stato decisivo per noi”.

NAVALE MADDALONI 67
LML SANTA MARIA A VICO 61
(19- 17; 31- 33; 48- 45)
MADDALONI: Lettieri 12, Forino 7, D’Orta 9, Bisaccia 10, Schiavone G. 2, Garofalo 3, Veccia 2, Corbo 5, Simeoli 17, Cardillo n.e., All. Porfidia.
S. MARIA A VICO: Cozzolino 12, Stravino n.e., Laudiero n.e., Cafarelli, Attianese 9, Fontanella 11, Martone n.e., Auriemma 13, Falanga 5, Fucci 11, All. Caprile.Arbitri: Gaetano Talente e Luca Leggiero di San Tammaro (Ce).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico