Lusciano

“Lusciano dalla penna di un bambino”

 LUSCIANO. L’associazione culturale “La Bussola”, nel corso della manifestazione “Lusciano dalla penna di un bambino”, ha incontrato gli alunni delle classi quinte del Circolo Didattico appartenenti ai plessi di via della Resistenza e di via Boccaccio.

La finalità, come rappresentato dal vicepresidente Michele Abategiovanni, è stata di condurre fuori, liberare, far venire alla luce ciò che è nascosto nei bambini e soprattutto come “sognano e desiderano” il loro paese, la loro Lusciano.

“La scelta di dare ai bambini la responsabilità di rappresentare la vita – ha detto Abategiovanni – non è stata casuale, proprio perché è fondamentale che i bambini percepiscano già da così piccoli di essere parte integrante di un società che va protetta e salvaguardata con forza e determinazione. Le idee dei bambini sono state molto incisive e determinate su vari argomenti; dal problema dei rifiuti alla realizzazioni di strutture sportive (ciclabili – calcio – piste per jogging ) culturale, campo di boccia per gli anziani, parchi giochi e spazi verdi. Il nostro appello è stato rivolto alle Istituzioni presenti, chiedendo l’impegno di poter rendere vivibile i sogni di questi bambini che chiedono in questo tema indirizzato al sindaco Luciano Fattore, ricordando a tutti i presenti di non smettere mai di sognare un futuro e una società migliore”.

E’ stata letta una “lettera dei desideri” della Bussola dove vengono fatte varie richieste, come spazi verdi e l’istituzione del “nonno vigile”. Il presidente dell’associazione, Luciano Dell’Aversano Orabona, ha ringraziato tutti i soci e le autorità presenti: il sindaco Fattore, il vicesindaco Peppe Mariniello, l’assessore all’istruzione Attilio Ferrara e il comandante della polizia municipale Giuseppe Venditto.

“Un ringraziamento speciale – ha aggiunto Dell’Aversano – va al mondo della scuola, istituzione sociale di grande responsabilità e un ringraziamento sincero e un grazie di cuore al dirigente didattico Michele Di Martino per aver accolto con entusiasmo la nostra richiesta di collaborazione per la realizzazione di questo progetto. Inoltre, un grazie agli insegnanti dei rispettivi plessi di Lusciano per la partecipazione e soprattutto per la responsabilità, per le difficoltà quotidiane che affrontano al fine di tutelare la formazione, la crescita e lo sviluppo armonico della personalità del bambino senza dimenticare il ruolo e il compito dei collaboratori scolastici. Ringrazio, ancora, gli sponsor e tutte le cartolibrerie di Lusciano che hanno offerto un buono acquisto da consumare presso le stesse. E, dulcis in fundo, un grazie specialissimo ai veri protagonisti: i bambini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico