Italia

Napoli, morto il baby rapinatore della tabaccheria

Anthony FontanarosaNAPOLI. È morto la scorsa notte poco prima di mezzanotte il rapinatore Anthony Fontanarosa, che avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 12 febbraio, rimasto gravemente ferito con un complice, nel corso di una rapina avvenuta in via Cirillo a Napoli.

A sparare era stato un poliziotto in servizio alla squadra mobile, libero dal servizio, appena entrato nella tabaccheria oggetto della rapina con la moglie per comprare le sigarette. Il poliziotto intervenne subito dopo che il 17enne, impugnando una pistola calibro 7,65, aveva aperto il fuoco contro il cane che il proprietario della tabaccheria teneva per la propria sicurezza personale.

Il giovane malvivente aveva poi puntato al pistola contro il poliziotto ma a sparare per primo era stato l’agente che aveva gravemente ferito il 17enne con un proiettile alla testa, mentre il complice, Alessandro Diana, anch’egli giovanissimo, 18 anni, veniva colpito in maniera non grave. Dopo otto giorni di agonia Anthony è morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale Loreto Mare.

Articoli correlati

Napoli, sparatoria in tabaccheria: baby rapinatore in coma di Leonardo Tessitore del 4/01/2011

Napoli, clinicamente morto il baby rapinatore di Redazione del 5/01/2011

Napoli, la madre del baby rapinatore: “E’ un leone, non dono gli organi” di Redazione del 6/01/2011

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico