Home

Serie A 21^ giornata: Inter vuole continuare la scalata

LeonardoLa 21esimagiornata di serie A inizia ruota in particolare attorno a due partite di domenica: Udinese-Inter (ore 12.30) e a Milan-Cesena (20.45).

La squadra di Leonardo affronterà un avversario in forma. L’Udinese in casa ha vinto le ultime quattro partite (ko anche il Napoli) e nelle nove partite più recenti di campionato ha segnato 22 gol. In scena il duello fra Di Natale (14 gol) e Eto’o (12). Ai nerazzurri mancherà Milito mentre se Maicon non dovesse recuperare in tempo, Leonardo potrebbe dare spazio a Santon sulla fascia destra, mentre al centro della difesa questa volta non ci saranno problemi per l’utilizzo di Andrea Ranocchia. Si è allenato con il gruppo Thiago Motta che, assente in Coppa Italia, potrebbe partire titolare a centrocampo o in veste di trequartista alle spalle di Samuel Eto’o e Goran Pandev, che ha fatto sapere di non aver sofferto i malumori del pubblico del Meazza per la cattiva prestazione contro il Genoa. I tifosi, e anche Leonardo, si attendono però una reazione.

MILAN.In casa Milan, la sconfitta interna con la Roma e i pareggi contro Udinese e Lecce hanno fatto squillare un campanello d’allarme, specie per la difesa. Preoccupano anche gli alti e bassi di Pato e il nuovo infortunio capitato a Pirlo, anche se si tratta solo di una contrattura e dovrebbe rientrare tra qualche giorno di riposo. Da quando il perno di centrocampo si è fermato (insieme con Boateng, Flamini, Zambrotta, lo stesso Nesta ecc.) la fase difensiva ha lasciato a desiderare. Il Cesena è cresciuto, ma non ci sarà Giaccherini. La squadra romagnola ha rimontato due gol all’Inter, cosa non facile. Dopo la vittoria per 3-0 sul Bari negli ottavi di finale di Coppa Italia, Allegri ha sintetizzato così: “In campionato abbiamo fatto due passi a vuoto così come in precedenza li avevano fatti anche l’Inter o la Juventus. Dobbiamo concentrarci solo su di noi e non su chi ci insegue, a partire dalla gara con il Cesena che ha dimostrato di essere in un buon momento di forma”.

NAPOLI.Il Napoli a Bari incontrerà un avversario ferito per le molte disavventure. Okaka e Rudolf possono però dare nuova energia all’attacco di Ventura, mentre Mazzarri potrà schierare Hamsik e (forse) Zuniga. Per il Bari comunque (senza Donati), ormai staccato sul fondo della classifica, sarà quasi l’ultima spiaggia.

LAZIO.Una Lazio in chiaroscuro giocherà a Bologna. I rossoblu, nonostante il ko di San Siro e l’eliminazione di Coppa, sembrano in grado di dar fastidio ai biancocelesti che saranno privi della spinta di Lichtsteiner e nelle ultime gare, compreso il derby, hanno stentato. Il caso Zarate fa discutere e l’argentino è tra l’altro in dubbio per un problema all’adduttore.

JUVENTUS.I bianconeri arrivano sul campo della Sampdoria con l’infermeria ancora a pieno regime e senza Melo, squalificato. Amauri dovrebbe invece partire dall’inizio. Dopo quattro prestazioni non brillanti (una vittoria, sofferta, contro il Bari), i bianconeri potrebbero trovarsi in difficoltà contro una Samp in ripresa e che recupererà Lucchini in difesa.

ROMA.Nell’anticipo serale di sabato la Roma (senza Nicolas Burdisso e Adriano, ma con Mexes, Totti e Borriello dall’inizio) affronterà lo stesso Cagliari che la strapazzò all’andata. Le ultime vittorie di Cesena e con la Lazio in Coppa hanno però ridato il sorriso a Ranieri e le turbolenze interne sembrano essere state, quasi, dimenticate. Ma i rossoblu (con Cossu) restano un ostacolo non semplice.

ALTRE. La Fiorentina affronterà un Lecce rigenerato (ma senza Mesbah, in campo Brivio?). I viola (confermati) hanno una partita in meno (Inter) e hanno fermato “bene” il Napoli. Per il Genoa una brutta gatta da pelare, sul campo del Chievo. Ballardini ha “cambiato squadra” per via del mercato e dovrà mettere insieme i nuovi (Floro Flores) e vecchi rossoblu (Dainelli, Rossi) contro un avversario ben amalgamato, ma che non vince dalla partita con l’Inter (21 novembre). Infine, la “novità” Simeone nell’anticipo Parma-Catania (Peruzzo). Il nuovo tecnico rossoazzurro si ritroverà davanti un avversario rinnovato; il suo manipolo di argentini (un punto in tre gare) cambierà schemi di gioco contro l’ex Marino, nell’intento di non affondare ancora.

CLASSIFICA AL 20.01.11: Milan 41, Napoli 37, Lazio 37, Inter 35, Roma 35, Juventus 34, Palermo 31, Udinese 30, Cagliari 26, Sampdoria 26*, Fiorentina 24, Chievo 23, Genoa 23*, Parma 22, Catania 22, Bologna 22, Cesena 19, Lecce 19, Brescia 18, Bari 14. *una partita in meno

RECUPERI. Ancora due recuperi in serie A, uno per gli impegni mondiali dell’Inter e Samp-Genoa rinviata per neve. Fiorentina-Inter mercoledì 16 febbraio alle 18.30. Samp-Genoa si recupererà mercoledì 26 gennaio alle 20.45, oppure se la Samp supera si qualifica per i quarti di Coppa Italia, mercoledì 16 febbraio alle 18.30.

PROSSIMO TURNO (22-23 gennaio): sabato 22, ore 18 Palermo-Brescia e Parma-Catania; ore 20.45 Roma-Cagliari; domenica 23 ore 12.30 Udinese-Inter, ore 15 Bari-Napoli, Bologna-Lazio, Chievo-Genoa, Fiorentina-Lecce, Sampdoria-Juventus, ore 20.45 Milan-Cesena

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico