Matese

Maltrattamenti, armi, usura, droga, abusivismo: 15 persone nei guai

carabinieriMATESE. Nel corso di una serie di operazioni, condotte dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Piedimonte e delle Stazioni di Alife ed Alvignano, quindici persone sono finite nei guai per reati che vanno dal furto ai maltrattamenti in famiglia, …

…dalle lesioni personali all’omissione di soccorso, dalla guida senza patente alla inosservanza dei provvedimenti emessi dalle Autorità, dai reati in materia di armi, droga e usura, fino a quelli connessi alla tutela dell’ambiente come l’abusivismo edilizio.

A Piedimonte Matese un 43enne del posto è stato denunciato per inosservanza alle prescrizioni di una misura cautelare a cui lo stesso è attualmente sottoposto. Sempre a Piedimonte una 60enne dovrà rispondere di omessa denuncia di armi, mentre un 23enne del posto è stato raggiunto da un Avviso Orale di Pubblica Sicurezza a seguito dei reati di detenzione e spaccio di stupefacenti. Sempre per reati in materia di droga, ad un 26enne di Piedimonte è stato notificato un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nella provincia di Napoli, dove lo stesso si riforniva di stupefacenti da piazzare poi nei comuni matesini.

Ad Alife, un 22enne del posto è stato denunciato per il furto di alcuni arredi all’interno di un appartamento dell’Istituto Autonomo Case Popolari. Ancora ad Alife, un 24enne di Dragoni è stato deferito per violazione ad una misura di prevenzione che gli vietava il ritorno in quel comune per un periodo di tre anni.

Sempre ad Alife, un uomo ed una donna, entrambi 60enni, sono stati denunciati per lesioni personali e omissione di soccorso. Il primo in qualità di conducente di una autovettura, la seconda in qualità di passeggero, dopo aver investito un 40enne del luogo, si davano ad una precipitosa fuga, senza prestare alcun soccorso al malcapitato che riportava un trauma contusivo.

Ancora ad Alife un 20enne di Piedimonte è finito nei guai per essersi messo alla guida dell’auto di una sua amica, nonostante non avesse mai conseguito la prescritta patente. Un 47enne, di Isernia, con una lunga sfilza di precedenti per usura, estorsione, falso ed altri reati contro il patrimonio e la persona è stato sorpreso nel centro abitato di Alife e non avendo saputo fornire alcuna giustificazione circa la sua presenza in quel luogo è stato allontanato con un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per la durata di tre anni. Per abusivismo edilizio è stato denunciato un 56enne di Alife, il quale stava realizzando una struttura da adibire a deposito, in assenza delle prescritte concessioni edilizie.

Ad Alvignano, un 40enne del posto è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, consistenti in varie aggressioni a minaccie nei confronti della moglie e della figlia minorenne. Ancora ad Alvignano, nei confronti di un 70enne del posto, i militari hanno dato esecuzione ad un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che ha disposto il sequestro del libretto di risparmio con le somme di denaro depositate presso il locale ufficio postale, in quanto provento del reato di usura qui lo stesso è accusato.

Infine, un 30enne di Alvignano è stato fermato mentre era in viaggio dal nord Italia, con alcune dosi di cocaina, marijuana e hashish, sottoposte a sequestro. Sul 30enne che è stato denunciato per detenzione illegale di stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Alvignano stanno svolgendo una apposita attività investigativa per accertare se gli stupefacenti rinvenuti erano per uso personale o se destinati all’attività di spaccio nel comprensorio matesino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico