Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Giunte a Cancello Arnone le spoglie di Santa Giulia Salzano

 CANCELLO ARNONE. E’ giunto alle porte di Cancello ed Arnone il pulmino con la salma della Santa Giulia Salzano.

Ad attenderla il Parroco della parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo don Rocco Noviello ed il Sindaco Pasqualino Emerito ed alcuni suoi assesori. Il corteo con in capo la banda musicale di Mondragone, i ragazzi della parrocchia, il pulmino e le autorità civili e religiose, la madre generale suor Roberta Branco, hanno accompagnato lungo via Consolare tutta addobbata a festa la Santa nella Chiesa. Un folto numero di fedeli hanno seguito la processione e tanti altri erano ad attenderla nella casa del Signore. Dopo la sistemazione dell’urna su un apposito trono è iniziata la Santa Messa celebrata da don Rocco Noviello insieme al parroco don Sabatino Sciorio. Don Rocco ha iniziato con queste parole: “Per me è un grande onore accogliere una santa come suor Giulia Salzano specialmente se a rappresentarla è una nostra compaesana come Suor Roberta che ho conosciuta da poco ma ho visto la sua grande gentilezza e sensibilità. Oggi abbiamo bisogno di cristiani coraggiosi”.

La parola passa alla madre generale Suo Roberta: “A farci passare per Cancello ed Arnone è stata la volontà del Signore, infatti è stata una combinazione in quanto dovevamo andare direttamente a Cellole, siccome il parroco di San Nicola La Strada ha voluto la Santa nel suo paese in questo periodo natalizio, per noi è stato più facile partire da quest’ultimo paese e fare una sosta a Cancello ed Arnone. Dobbiamo vivere questo momento come momento di fede e non solo un momento esteriore. Oggi è anche la festa delle Maestre, degli alunni e dei catechisti, perché la nostra Santa è stata maestra e quindi ha avuto alunni a cui ha insegnato tanto catechismo, tanto che Lei ha detto: “Insegnerò catechesi finche avrò un filo di vita”.

Il sindaco Pasqualino Emerito: “Traccio brevemente la vita della Santa e non posso non elogiare Suor Roberta, orgoglio del nostro paese. In un giorno di festa ed in questo clima natalizio è vivo il senso della comunione e della fratellanza. Ognuno in una serena giornata come quella attuale dovrebbe mettere da parte gli astii e le ostilità personali per poter lavorare in un clima di serenità”.

Dopo gli interventi si entra nel vivo della celebrazione eucaristica durante la quale in occasione dell’Epifania si procede al bacio del Bambino Gesù. La serata è continuata con il concerto dei bambini della parrocchia e con la veglia alla santa animata dalle suore a seguito dell’urna. Venerdì 7 gennaio le spoglie passeranno nella parrocchia di Cancello.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico